Albergatrice - ristoratrice / Albergatore - ristoratore

Lavori di diploma

1 2 3 4 5 6
Claudio
Camani
2005

N. rif.

Peter Walliser

Locanda del castello. Progetto ristorante a tenero

Con questa ricerca ho cercato di sviluppare un progetto per la riattazione di una villa secentesca comunemente chiamata Castello di Tenero e situata nel nucleo vecchio del paese. La villa di particolare valore storico e culturale nonché architettonico, ma disabitata da tempo, mi ha affascinato a tal punto da progettarne la trasformazione in ristorante. Dopo un analisi di mercato, attestato che nella zona sono presenti solo ristoranti che offrono cucina tradizionale e pizzerie, ho deciso di sviluppare un progetto per ristorante con offerte gastronomiche di livello medio-alto con proposte di cucina tradizionale in chiave nouvelle cuisine. Gli obiettivi che ho cercato di raggiungere sono duplici: imparare a lavorare su di un progetto importante che richiede un'analisi attenta di diverse componenti e creare un lavoro interessante, per far si che in futuro, con il benestare dei proprietari si riesca veramente ad aprire il ristorante.

MICHELA
RODESINO
2005

N. rif.

Stefano Airoldi

Bike Nara. Progetto per un turismo emergente

Bike Nara è un progetto nato per soddisfare le esigenze di tre tipologie di Biker ed in particolare gli amanti della discesa; i professionisti, i dilettanti e le famiglie. Allo stesso tempo vuole essere un aiuto e uno stimolo agli albergatori della regione per rinnovare il loro prodotto.

Franco
Morasci
2005

N. rif.

Vito Valecce

Progetto ampliamento ristorante delle Alpi ad albergo per famiglie

Come fare a rilanciare il turismo in Ticino? Dallo studio di una possibile risposta destinata al turismo famigliare è nato il lavoro di diploma Ampliamento del Ristorante delle Alpi ad albergo per famiglie. Il principale obbiettivo era di: Sviluppare un progetto innovativo che sapesse attrarre sia la popolazione locale che quella estera. In seguito ad un'attenta analisi dell'offerta ed evoluzione del turismo ticinese, il mio progetto si è quindi focalizzato sulla realizzazione di un Eco-Resort per famiglie e del suo ristorante Isla Formosa in zona Monte Ceneri. Nella fase di realizzazione del progetto sono stati toccati oltre ai temi legati a prodotto, promozione, distribuzione e prezzi, la definizione di una politica del personale e lo sviluppo della possibile evoluzione finanziaria. Un progetto sicuramente interessante che scopo di ancora migliorare le potenzialità della regione.

Maurizio
Zoni
2005

N. rif.

Vito Valecce

Concetto di Albergo in stile agrituristico alle Gerre di Losone

In un periodo in cui tutto si sta uniformizzando e globalizzando abbiamo cercato di creare e progettare una struttura che dia al cliente un alto grado di comfort mantenendo nel contempo l'originalità e la tipicità della nostra regione, il Ticino. Nella zona delle Gerre di Losone, abbiamo pensato di creare un struttura ricettiva composta da ben 10 rustici, di nuova progettazione ma che rispecchino la classica costruzione ticinese che i turisti tanto amano. Il concetto sfrutta inoltre la stretta vicinanza con il campo di golf di recente costruzione, la scuderia ed il ristorante, strutture già esistenti e con cui abbiamo sviluppato una partnership che ci permette oltre a ridurre i normali costi del personale, di aumentare la redditività del nostro progetto creando pacchetti speciali per la clientela golf e la clientela equitazione.

GIANCARLO
ALBORGHETTI
2004

N. rif.

Bamboohouse Motel Riazzino

Questo mio lavoro di diploma si riferisce al complesso esistente di un motel con ristorante e della costruzione di 10 appartamenti con 8 letti ciascuno su una superficie di 60 m2 per appartamento. Una volta terminato l'albergo conterà 140 letti e disporrà di una superficie totale a sua disposizione di circa 9'000 metri quadrati. Il BAMBOO gioca un ruolo primario nel concetto di comunicazione di tutto l'albergo, chi soggiorna o visita soltanto il complesso, può ammirare le diverse specie e i suoi svariati utilizzi; nelle camere è stato utilizzato per sostituire il legno, le pareti sono state dipinte di verde e giallo colore che richiama il bamboo, cornici per gli specchi, quadri, lampade, posate, menage, porta-giornali, posa-ceneri, interruttori delle lampade, portachiavi di tutte le stanze, e molti altri oggetti. il Bambò come filo conduttore per la comunicazione. La seconda parte del lavoro spiega quali sono i dati da raccogliere sul cliente per poterlo profilare ed elaborare una strategia one to one, e in che modo raccoglierli.

MARJAN
BANSKOLIEV
2004

N. rif.

Vito Valecce

Apertura dell'Albergo Monte Verità ai turisti di passaggio

L'albergo Monte Verità attualmente accoglie clienti con una destinazione business, clienti che partecipano ai vari seminari, convegni, riunioni e altre forme di studio. Sfruttando la sua ottima posizione situato sopra Ascona e la sua fama mondiale, l'albergo Monte Verità è destinato ad avere successo. Per raggiungere tale traguardo nel settore alberghiero oggi si è obbligati a migliorare e adeguarsi di continuo. Con poche modifiche strutturali e organizzative, in poco tempo sarà pronto ad accogliere tutti coloro che vogliono frequentare questo magnifico albergo. In seguito non resterà che aprire le porte ai turisti di passaggio e offrire loro il meglio di quanto dispone l'albergo in termini di ospitalità e accoglienza.

SIMONA
BARENCO
2004

N. rif.

Vito Valecce

Concetto di wine - bar

L'idea, il concetto, di questo progetto si racchiude nella realizzazione di un luogo dove si possa gustare un bicchiere di vino esclusivo e di ottima qualità senza dover forzatamente comperare una bottiglia intera. Questo per permettere al cliente di bere del buon vino anche nella situazione in cui non si decide di prendere un'intera bottiglia. Il locale sarà studiato in modo specifico al fine di creare un ambiente del tutto originale in relazionezione con l'importanza della bevanda servita, appoggiato da un team di lavoro adeguato alle aspettative di chi è curioso d'imbattersi in un punto d'incontro classico, elegante e nello stesso tempo ospitale e gradevole. Indubbiamente con la degustazione di vino e la vendita di quest'ultimo a bicchiere il locale sarà facilmente concepito come punto di ritrovo per aperitivi dopo il lavoro. Un'altra particolarità di questo progetto sarà la possibilità, data al cliente, di esprimere le proprie opinioni in merito al vino degustato tramite un libro, il quale sarà sempre messo a disposizione della clientela; su di questo essi potranno annotare commenti inerenti la qualità e il piacere riscontrato nella bevanda appena gustata, così facendo si potrà sempre migliorare la classe della cantina e soddisfare i consumatori.

Roberto
Bortolin
2004

N. rif.

Vito Valecce

Chill-out bar: studio e pianificazione di un locale innovativo nel centro di Lugano

L'idea è quella di unire l'armonia con la tranquillità creando un locale dove varie forme d'arte si uniscono e si fondono attraverso lo spazio, dando vita a una nuova visione d'esercizio pubblico. Il locale fonde nello stesso tempo arredi indonesiani, orientali coloniali ed in stile Feng-Shui. Creando in questo modo un equilibrio energetico di molteplici fattori, tra i quali lo spazio, la luce, i colori, le forme, i materiali, le funzioni, i rimandi simbolici inconsci, ecc. Studiare in fine come è possibile plasmare tutto questo dando sempre al potenziale cliente la possibilità di potersi rilassare e divertire nello stesso tempo.

Prisilla
Capella
2004

N. rif.

Vito Valecce

Progettazione di una caffetteria snack-bar

Il mio lavoro di diploma è basato sulla progettazione di una caffetteria/Snack-Bar arredato in modo semplice però accogliente e caldo, osservando particolare attenzione alla sintonia di forme e colori, situato in una posizione centrale e con un alto potenziale di clientela nella zona di Locarno. Durante il lavoro sono stati svolti delle analisi di Marketing sulla clientela, concorrenza e dell'offerta e per concludere, sono stati valutati costi e ricavi del futuro esercizio.

Silvie
Cindricova
2004

N. rif.

Vito Valecce

Lo sviluppo dell'offerta gastronomica Slow Food presso il ristorante Al Parco

Nel mondo della ristorazione bisogna essere però sempre innovativi e cercare di soddisfare i nostri clienti con dell'offerta corrispondente alle loro esigenze. Avendo sentito parlare molto del Movimento Slow Food mi sono informata della sua filosofia e del concetto, trovandoli molto interessanti. Infatti, dal riscontro e dall'espansione immediata che ha avuto questa filosofia, la vedo di grande importanza in futuro. Dunque mi sono chiesta se fosse fattibile applicare questa idea anche nel ristorante Al Parco e dare così la possibilità d'aumentare la qualità del prodotto attuale. Ho deciso di provare di sviluppare un'offerta gastronomica tipo Slow Food per cercare d'offrire alla clientela una proposta tutta nuova, basandosi sulla filosofia del Movimento Slow Food e introdurre i piatti sani, freschi d'ottima qualità serviti nell'ambiente curato e piacevole secondo i criteri del movimento.

Giacomo
Dalo
2004

N. rif.

Vito Valecce

Studio per installare un laboratorio del gusto in una realtà alberghiera

a scelta di proporre un Laboratorio del gusto in una realtà alberghiera è dovuta all'interesse dell'azienda stessa nel mantenersi attiva anche durante la stagione invernale, quando il flusso turistico diminuisce fortemente. È evidente che l'attenzione dell'azienda si rivolgerà prevalentemente alla clientela locale piuttosto che a quella di oltre Gottardo o estera. Ad ogni modo l'offerta può ritenersi allettante anche per le zone italiane di confine. Fondamentale per un Laboratorio del gusto è l'aspetto culturale del cibo, che dovrà essere curato così da caratterizzare il nostro prodotto e da renderlo più singolare possibile.

Mario
Degiacomi
2004

N. rif.

Vito Valecce

La ristrutturazione del hotel la cascata Augio

Il mio lavoro di diploma è basato sulla ristrutturazione dell'albergo La Cascata situato ad Augio. Esso è situato all'inizio del paese, 30 minuti da Bellinzona con l'automobile. Verranno illustrati e spiegati i differenti punti della ristrutturazione dell'albergo. Durante il lavoro è stato svolto un'analisi della concorrenza ed un'analisi di marketing. Stato sviluppato un punto dei costi salariali e statistiche sull'occupazione delle camere. Per concludere sono stati valutati i costi e i ricavi del futuro dell'albergo, riassunti in un conto economico.

Gabriele Davide
Patelli
2004

N. rif.

Vito Valecce

Il campeggio sostenibile

Il turismo negli ultimi decenni si è sviluppato tenendo in considerazione aspetti economici e sociali. Il campeggio sostenibile è un tentativo di dare la giusta importanza ad una componente trascurata, l'ecologia. La caratteristica innovativa del campeggio sostenibile è di limitare al massimo l'utilizzo dell'automobile, sia per raggiungere il luogo di vacanza, sia una volta giunti a destinazione. Altre caratteristiche che permettono di salvaguardare il territorio, la cultura ed i paesaggi sono altrettanto importanti. La trasformazione di un campeggio standard in uno sostenibile contribuisce a migliorarne la classificazione ed i campeggiatori ne riconoscono i vantaggi, anche se la loro adesione non totale, soprattutto per quanto riguarda il non-utilizzo dei mezzi di trasporto privati.

Patrizia
Poloni
2004

N. rif.

Vito Valecce

Necessità del personale di volo durante i soggiorni in albergo

La velocità nel fare il check-in e il check-out, il bisogno di mangiare o anche dormire a orari che per chi conduce una vita regolare possono sembrare assurdi, sono solo alcune delle particolari esigenze richieste dal personale di volo durante i soggiorni in albergo. Essere in grado di rispondere ai bisogni di questo tipo di clientela nel modo più adeguato, è uno dei compiti dell'albergatore. L'obiettivo di questo lavoro è stato quello di creare l'albergo ideale per il personale di volo identificando le caratteristiche di questo segmento di mercato e soddisfacendo nel contempo i criteri di scelta della compagnia aerea senza però dimenticare un aspetto fondamentale: il benessere economico dell'hotel.

Silvia
Pura
2004

N. rif.

Vito Valecce

Risorse umane: un ventennio di sfide (1980-2003) ?

Con questo lavoro di diploma si è voluto scoprire quale sono state le sfide incontrate dalla gestione delle risorse umane durante l'ultimo ventennio. I campi esaminati sono cinque e sono stati suddivisi in altrettanti capitoli. Il capitolo 3, dopo la premessa e l'introduzione, introduce questa ricerca guardando all'evoluzione della gestione delle risorse umane dall'inizio del 20esimo secolo ad oggi, ed i cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro, nella situazione sociale del nostro paese, la nostra economia e nella figura del datore di lavoro dagli anni 80 in avanti. Si delinea qui la prima sfida: i cambiamenti continui incitano al progresso, ma creano anche insicurezza. Il quarto capitolo si sofferma sulla gestione delle risorse umane e le sue varie attività, e dimostra di essere una sfida di per sé, perché ancora sempre in fase di rodaggio. Segue la terza sfida nel capitolo cinque dedicato al profilo del dipendente. Assumere la persona giusta per il posto giusto deve essere completato con una relazione continua con lui/lei per tutta la durata del rapporto di lavoro, se si vuole offrire servizi o prodotti di qualità. Pure la formazione professionale dei dipendenti (capitolo sei) determina la qualità delle nostre prestazioni, perciò richiede particolare attenzione. Crediamo che dedicarsi alla formazione della personalità del dipendente sia imperativo e deve essere abbinata a quella professionale. Questa sarebbe la quarta sfida. Ed infine ci siamo soffermati sulla sfida più delicata di questo settore, la questione etica legata alla posizione di datore di lavoro e di dipendente.

EID
RAJA
2004

N. rif.

Vito Valecce

Ristorante al Torchio Ascona, ampliamento e ristrutturazione

Il secolo che appena concluso è stato caratterizzato dalla crescente tecno-logia, che ha portato ad un ritmo di vita sempre più sostenuto. Questa tendenza continua anche oggi, con la gente che è sempre di fretta. Malgrado la mancanza quotidiana di tempo, alla maggior parte delle persone piace ancora mangiare bene, quindi le esigenze di un pasto completo nutriente restano molto elevate. Il concetto del mio lavoro di diploma è quello di ampliare e rinnovare un esercizio pubblico ad Ascona, modificando in minima parte la struttura esistente e creando una sala banchetti al primo piano del ristorante. Vorrei avere un locale diverso dagli altri, puntando però su una cucina tipica ticinese, che segue le stagioni, con i loro prodotti freschi e diversificati. Mi immagino una gestione del locale a carattere famigliare. La mia proposta comprende (comprenderebbe) una carta menu di base, un menu a mezzogiorno (menu del giorno), una carta stagionale (con specialità di stagione) e specialità alla griglia. Come detto, vorrei privilegiare l'uso di prodotti freschi, in parte provenienti dal nostro orto, in parte acquistati da agricoltori della zona (es. Terreni alla Maggia). Un altro aspetto su cui puntare è quello di offrire un servizio accogliente, che tenga conto delle esigenze sia della clientela locale che di quella turistica. L'obiettivo di questo studio è il rilancio del ristorante Al Torchio nel centro di Ascona, assicurandosi nel più breve tempo possibile, una clientela fissa locale, accanto a quella turistica, così da garantire l'esistenza del locale e raggiungere necessari utili.

Fabiano
Valutini
2004

N. rif.

Vito Valecce

Allergie ed intolleranze alimentari nella ristorazione

Allergie ed intolleranze alimentari sembrano essere ogni giorno di più al centro dell'attenzione. Nella ristorazione si riscontrano problemi nel soddisfare al meglio le esigenze degli avventori. Capita sempre più spesso che al ristoratore vengano poste richieste inconsuete come cucinare una particolare pietanza senza l'utilizzo di grassi animali, di preparare una salsa per carne senza aggiunte di farina, oppure gli venga chiesto se le verdure sono coltivate senza l'utilizzo di additivi o se la frutta contiene coloranti. Purtroppo queste richieste non sempre sono possibili da soddisfare al meglio, con la conseguenza che il cliente insoddisfatto non tornerà più. Questo progetto nasce con lo scopo di sensibilizzare gli albergatori e ristoratori su queste problematiche e di insegnare loro possibili soluzioni per evitare spreco di energie, soldi e tempo. Verrà raccontata un po' di storia, le origini, l'epidemiologia, i sintomi, la diagnosi e le terapie da seguire. Dopo queste spiegazioni verranno elaborati i 4 marketing mix che si orienteranno in particolare all'intolleranza al glutine ed al lattosio ritenute le due intolleranze più frequenti in Ticino.

Giuseppe
Vece
2004

N. rif.

Vito Valecce

Apertura di un pub

Il mio lavoro di diploma è basato sull'apertura di un pub in stile inglese situato a Bellinzona. Esso è situato in una posizione vicino al centro (10 minuti a piedi), ma in una zona molto trafficata. Ho constatato che a Bellinzona non esistono pub arredati in stile inglese e perciò con questo lavoro di diploma ho voluto offrire una novità. Verranno illustrati e spiegati durante questa progettazione l'arredamento del locale con i suoi complementi d'arredo. Si faranno degli acquisti in modo tale da avere un esercizio pubblico in stile pub inglese. Verrà creata una carta per panini, pasta ed insalate come pure una carta delle bevande. Infatti il pub oltre ad offrire bevande avrà anche una ristorazione veloce. Durante il lavoro è stato svolto un'analisi della concorrenza ed un'analisi di marketing. Verrà sviluppato un punto riguardante i futuri collaboratori, in quanto essi faranno il successo del pub. Per concludere sono stati valutati i costi e i ricavi del futuro pub, riassunti in un conto economico.

Roberto
Sigismondi
2003

N. rif.

Valecce Vito

L'utilità   di un piano marketing per il nuovo locale del Cinestar.

Una pianificazione marketing rivolta a determinare se un ristorante gastronomico sia la giusta soluzione per un luogo particolare come un cinema multisala. Con uno studio di quanto il mercato svizzero offra già , una serie di interviste volta a controllare la sensibilità della clientela ed infine la pianificazione del ristorante, delle strategie di vendita, di promozione e finanziarie.

MATTEO
BELTRAMI
2003

N. rif.

Vito Valecce

Progetto spazio multifunzionale vela Bellinzona

Sono sempre stato affascinato dall'osservazione del comportamento umano. Durante la mia adolescenza non ho mai smesso di pormi domande. Sono stato un quindicenne alle prese con le prime uscite serali; sono stato un sedicenne nel periodo in cui la coscienza personale prende forma, come scolpita dallo scalpello di questo grande villaggio globale in cui viviamo;  sono stato un diciottenne ed ho sentito molta forza dentro, una forza creativa che doveva essere espressa, non importa sotto quale strana forma; sono stato un ventenne ed ho capito che i ragazzi, anche se non ci pensano, sono uniti fra di loro, formano un enorme branco e ognuno porta dentro delle bellezze inestimabili, un potenziale che se avesse la possibilità  di esplodere genererebbe un'euforia ed un ispirazione collettiva spassosa quanto producente. Proprio per la situazione in cui sento di trovarmi ho deciso che la progettazione di uno SPAZIO MULTIFUNZIONALE è quello che fa al caso mio. Lo SPAZIO MULTIFUNZIONALE "VELA" BELLINZONA rappresenta un luogo di espressione giovanile, un contenitore di idee, una zona multiuso formata da 4 principali stabili, 1 (lo stabile ex Zoni) già  esistente e 3 ipoteticamente costruiti in questo progetto. Lo stabile Babele è dedicato alle attività  rumorose come ad esempio le prove di gruppi musicali o gli allenamenti di danza o arti marziali. Lo stabile Leonardo è destinato alle creazioni artistiche. Grandi spazi a disposizione di chi necessita un laboratorio creativo per scolpire, dipingere o proiettare filmati. Lo stabile Pulcinella è lo spazio di incontro serale dove si terranno concerti, spettacoli teatrali, concorsi, dimostrazioni e meetings, tutto aperto al pubblico. Grandi spazi interni ed esterni per grandi momenti di divertimento ed unione. Bellinzona necessita di uno spazio multifunzionale per giovani ed i ragazzi della "Casetta" stabile ex Zoni sono disposti ad impegnarsi per questo.

Sandra
Serra Esteves
2003

N. rif.

Vito Valecce

Ristrutturazione e sviluppo di una sala multiuso nel ristorante Doña Juarra

Al Doña Juarra ci sono spesso gruppi che festeggiano compleanni, adii al nubilato/ celibato o altri eventi. Sono un buon segmento di clientela che si potrebbe ancora ampliare. Visto però che durante la stagione fredda l'affluenza di clienti è ben più grande che d'estate e inoltre si deve fare ameno della terrazza viene a mancare il posto per poter accogliere più di questi gruppi. Cosi l'usufrutto di una parte della grande cantina come sala dove svolgere queste feste potrebbe aumentare il reddito di questo ristorante. Lo scopo del mio lavoro è di analizzare la situazione presente e dimostrare l'utilità di questo progetto, esporre il più dettagliatamente possibile come potrebbe venir svolta la ristrutturazione e finalmente di fare una previsione sul reddito degli investimenti.

Gianluca
De Lusi
2003

N. rif.

Vito Valecce

Pots & Pans. Jff. Ristorante interattico

Viaggiare è una fonte inestimabile d'esperienza, le novità  stimolano l'immaginazione, le stesse alimentano i sogni. Pots & Pans. Just for friends è la redazione finale di un'idea o meglio una volontà di ridefinire la ristorazione nella sua immagine. Inspirato da soggiorni in Australia, Canada e California, Pots & Pans. Jff è il riassunto rappresentativo di una ristorazione orientata verso la cordialità, la simpatia, la vivacità, la creatività  ed infine l'interattività , l'ultima è l' Unic Selling Proposition del progetto, un insieme di opportunità date al cliente per interagire completamente con l'amico, il collaboratore ed il ristoratore. Durante il periodo di pratica effettuato a Zurigo sono stato particolarmente attento a quanto, sia clienti che amici avrebbero desiderato come nuovo ritrovo, luogo o meglio concetto d'esercizio pubblico da frequentare. Una cosa ha destato particolare attenzione in me, tutti portavano un desiderio comune, vivere un'esperienza nuova, non tangibile, fatta di relazioni umane vere ed autentiche. Studiando dunque le tendenze di questa grande città, sempre più influenzata da una crescita multi culturale incredibile, mi sono accorto della mancanza di un luogo pubblico che offrisse sotto qualsiasi forma un interattività, ossia un complemento alla nostra ristorazione tradizionale che potesse non più unicamente nutrire il cliente ma bensì renderlo partecipe nell'esecuzione mostrando i vari retroscena di questo nostro mestiere che, in un modo o nell'altro, tutti i commensali chi più chi meno fanno a casa tutti i giorni, da mangiare. P&P. Jff, è una soluzione pensata interamente per dare questa opportunità. In effetti organizzare una cena fra amici il sabato sera implica uno sforzo non indifferente, il menu, la spesa, la pulizia, ecc., The Show offre una alternativa mettendo a disposizione una saletta completamente arredata che permette di passare ad un gruppo di 10-12 persone un piacevole momento in compagnia. Sia il cibo che le bevande sono influenzate da quello che oggi chiamiamo Fusion, un insieme di idee, abitudini alimentari e modi di vivere dei 4 punti cardinali, una Globalizzazione nell' arte di vivere e sostentarsi. L'interno mostra come ormai le tendenze, la dove il mercato è molto Trendy (soprattutto nelle grandi città) sia di una grande semplicità, pur studiato nei suoi minimi dettagli, Pots & Pans. Jff è arredato in modo molto accogliente e caldo osservando particolare attenzione alla sintonia di forme e colori. Pots & Pans, Bar, Lounge, Catering, Take away, Show, Book sono queste le sue possibilità, chi lo sa, un futuro tutto fatto di padelle e padelline ?

Lisa
Sabatini
2003

N. rif.

Vito Valecce

Ristrutturazione di 17 rustici in Val Malvaglia in previsione del futuro parco nazionale Adula

Nella gita prevista dal programma scolastico all'inizio dell'anno abbiamo avuto la possibilità di partecipare ad un seminario sul futuro parco nazionale dell'Adula e da subito ci siamo interessati a questo progetto quale base per il nostro lavoro di diploma. La scoperta di 17 rustici a Germanionico (piccola frazione della Val Malvaglia) ha fatto nascere in noi la voglia e la volontà  di sviluppare un lavoro proprio su questa interessantissima area, con l'obiettivo finale di creare un punto d'incontro e d'alloggio che permette alle persone di vivere più giorni nel cuore del Parco Nazionale Adula secondo il proprio standard di vita. Le tre differenti proposte di ristrutturazione dei rustici (rustici standard, comfort e dormitorio) permettono ad ogni persona di trovare il tipo d'alloggio più idoneo alle proprie esigenze sia finanziarie sia di vita. L'offerta d'alloggio si completa con servizi indispensabili per la soddisfazione di esigenze di prima necessità  per un villaggio turistico: ristorante piccolo per i clienti di passaggio, sala da pranzo grande per i clienti in casa, sala ricreativa, piscina e campo da bocce. Inoltre per rendere il villaggio più funzionale per tutti prevista la ristrutturazione di due rustici in cucina principale e reception ed amministrazione. L'investimento iniziale per questo tipo di progetto si aggira attorno a 6 milioni di Franchi (senza il costo del terreno). Nel lavoro di diploma abbiamo cercato di trovare la soluzione migliore per giustificare tale investimento prendendo in considerazione tutti i fattori che ruotano attorno alla realtà  alla quale siamo confrontati.

GIOVANNI
MARGNA
2003

N. rif.

Vito Valecce

Percorsi enogastronomici in Leventina

Questa ricerca è stata per me un'esperienza interessante. Ho speso molto tempo informandomi su gli aspetti a me sconosciuti della valle a cui sono affezionato. Il contatto con la gente della valle, mi ha dato un grande aiuto, per la realizzazione di questo lavoro. L'idea dei percorsi è venuta per l'amore della gastronomia e della natura che mi ha sempre accompagnato. I percorsi sono creati sulla base di tragitti già  esistenti ma con delle varianti che danno la possibilità  a chi li precorrerà  di visitare le aziende e mangiare negli esercizi pubblici. Le visite aziendali sono il pezzo forte dei percorsi, durante la passeggiata o l'escursione che dir si voglia, sono inserite delle visite guidate ad aziende di produzione con prodotti enogastronomici della Leventina. Ogni volta che il turista deciderà  di fare queste gite sarà  consigliato dagli Enti Turistici regionali su cosa e quali prodotti trattano. Dopo la visita guidata, con tutte le informazioni che ognuno vorrà  avere sui prodotti dell'azienda il percorso continua fino ad arrivare agli esercizi pubblici che offrono gli stessi prodotti visti presso i produttori. Nei vari esercizi pubblici il turista potrà  degustare o mangiare il o i prodotti dei quali qualche chilometro prima si è visto il luogo di coltivazione e di produzione. Con questo progetto si uniranno due delle attività  che i turisti in Ticino amano di più fare, gite nella natura e - mangiare bene. C'è stato un grande lavoro di analisi nello svolgere il progetto in particolar modo analisi del turismo sia in Ticino che nella sola Leventina. È molto importante fare un'analisi accurata per sapere dove dirigersi con il lavoro, analizzare i vari segmenti di mercato ovvero quali tipi di persone frequentano il Ticino, analisi della concorrenza importante per conoscere i nostri avversari. Oltre all'analisi, passaggio molto importante, ho svolto una ricerca per quanto riguarda i prezzi. Intervistando i vari produttori, gli esercizi pubblici, per sapere a che prezzo comprano la merce dal produttore e a quale la vendono al cliente. Con queste interviste ho chiesto se fossero d'accordo di aderire al progetto e devo dire che erano tutti entusiasti. Dopo tutte le analisi, le ricerche, le interviste sono passato al lavoro vero e proprio. Con questo progetto non voglio sminuire tutte le altre attività  che la valle Leventina offre, perché non esistono solo la gastronomia o le escursioni ma bensì tante altre attività  sportive e culturali. Per promuovere questo progetto ci dovrà  essere molta collaborazione con gli Enti Turistici e si dovrà  mirare non solo ai singoli turisti ma ai gruppi, scuole, società  sportive e altro, cosa facendo oltre allo svago si potrà  sensibilizzare le persone su quello che la valle può offrire.

SARA
ZGRAGGEN
2003

N. rif.

Vito Valecce

Tibits, by hiltl

Dopo 1 anno trascorso a Zurigo, e dopo aver frequentato più volte il ristorante bar take away vegetariano tibits, ho deciso di scrivere il mio diploma facendo un'analisi di gradimento che la gente ripone in questo ristorante. Come si avrà già intuito tinbits è un ristorante tipicamente vegetariano, dove sapori di tutte le città del mondo, dunque occidentali e orientali si associano, ottenendo risultati e gusti strepitosi. Il mio lavoro consiste nell' analizzare abbastanza approfonditamente le particolarità di questo ristorante, e cercare di dare una spiegazione al perché di questo enorme successo riscontrato. Ho così iniziato ad analizzare se l'offerta di tibits andasse incontro ai bisogni della clientela. L'analisi da me effettuata ha richiesto lo svolgimento di una ricerca di mercato desk (tramite formulari già esistenti che riportano le opinioni della gente) ed una ricerca di mercato field (sul campo, cioè andando a sondare il terreno in prima persona). Dopo aver effettuato questi due tipi di ricerche ho potuto constatare quali siano i punti essenziali sui quali tibits deve ancora evolversi per esaudire pienamente le esigenze primarie espresse dalla clientela. Inoltre ho potuto analizzare se tibits rispetta pienamente la base del proprio concetto sorretto da 4 pilastri fondamentali. Lo scopo di questa analisi è inoltre poter introdurre idee innovative e proposte di miglioramenti che aiuterebbero tibits in un successo permanente! Durante il lavoro si sono riscontrate molte difficoltà ma grazie a persone competenti ho saputo affrontare tutti gli ostacoli cercando di effettuare il lavoro al meglio.

Lorenza
Garbani Nerini
2003

N. rif.

Vito Valecce

Riposizionamento del ristorante con alloggio Onsernone

Elisa
Calcagni
2003

N. rif.

Vito Valecce

Timing

L'inizio del nostro lavoro poggia su un fondamentale studio di marketing, attraverso il quale ci è stato possibile analizzare il mercato circostante. Lo studio della concorrenza e della domanda hanno permesso in seguito, l'elaborazione dell'offerta. A questo proposito abbiamo intervistato molti professionisti del settore catering, adottando una metodologia di analisi diretta, cercando principalmente di capire che cosa comprendesse l'offerta e naturalmente tutte le problematiche annesse ad un tale servizio, col fine di trovare soluzioni possibili. Per elaborare il nostro prodotto, e quindi l'offerta, oltre a dare la giusta importanza a quanto proposto dalla concorrenza, abbiamo dato ampio spazio ai risultati apportati dall'analisi della domanda. Riveste sicuramente un aspetto fondamentale sapere cosa effettivamente la clientela desideri, quindi, attraverso la distribuzione di volantini informativi a diverse aziende ( purtroppo di numero limitato in quanto non sempre ci è stato permesso dalla direzione), e da numerose informazioni raccolte attraverso interviste telefoniche, siamo riusciti ad elaborare una prima bozza di ciò che sarebbe divenuta la nostra offerta, ovvero il nostro prodotto. Un piano marketing, comprendente l'analisi della situazione e le possibilità di sviluppo, è servito a comprendere la corretta strategia nell'elaborazione della promozione e della relativa distribuzione del prodotto definendo quest'ultimo sempre più in dettaglio. Grande spazio è quindi dedicato alla descrizione della nostra offerta, elemento sicuramente centrale del lavoro. Definire a livello concreto di come concepiamo il metodo di servizio, ha sicuramente rivestito non poche difficoltà, ma attraverso diverse modifiche siamo riusciti ad elaborare un sistema sicuramente fattibile a livello reale e specialmente apprezzato dalla clientela. L'offerta food non poteva sicuramente tralasciare lo studio di alcuni esempi di menu, con il relativo calcolo dei costi. Da qui è seguita l'analisi di tutti gli elementi secondari comprendenti l'offerta: l'aspetto legato alle infrastrutture ed alla logistica con relativi costi, preventivi e disegni tecnici. L'avere a che fare con merci di natura deperibile, imponeva ance l'importanza di uno studio riguardante il controllo degli aspetti igienici e preventivi di sicurezza. Altro elemento di studio fondamentale per la realizzazione del nostro progetto è stato la presa in considerazione dei costi legati sia al personale, con una descrizione in dettaglio per ciò che riguarda l'aspetto delle risorse umane, come pure i costi legati alla realizzazione del progetto, esposti attraverso un piano finanziario preventivo su cinque anni. Il conto economico ed il bilancio, come elementi di controllo finanziario, sono stati gli ultimi elementi presi in considerazione nell'elaborazione del nostro progetto.

Ayman
Abd-El Ghany
2003

N. rif.

Vito Valecce

La Valle del Nilo, Ristorante Egiziano

L'idea del progetto è quella di aprire un ristorante egiziano che offra solo dei piatti prettamente egiziani e che combini l'offerta del mezzogiorno, con piatti veloci e un piatto del giorno, con l'offerta serale del menù alla carta e la specialità del giorno. Oltre al ristorante, esiste l'angolo Shisha, situato nella zona bar, dove si può fumare la tipica pipa ad acqua e rilassarsi sorseggiando una bibita egiziana. Il ristorante, gestito in modo familiare, vuole creare un ambiente caldo e confortevole, famigliare appunto, dove le persone possano ritrovare o scoprire uno spaccato della vita egiziana, passando attraverso il cibo. Nonostante la numerosa presenza di ristoranti non esiste, per il momento, un'offerta del genere a Lugano. Con questo progetto si cerca quindi di diversificare l'offerta proponendo qualcosa di diverso dal solito.

Patricia Maria
Kaiser
2003

N. rif.

Vito Valecce

Il rilancio del ristorante Orello

Andrea
Cocila
2003

N. rif.

Vito Valecce

Progettazione di un Tapas Snak-Bar

Il mio lavoro di diploma si è basato sulla progettazione di un Tapas Snack-Bar, situato in una posizione centrale e con un alto potenziale di clientela nella zona di Lugano, la terza piazza finanziaria Svizzera. All'inizio si notato che le specialità spagnole non sono molto popolari a Lugano e perciò, con questo lavoro, ho voluto offrire una piccola atmosfera con specialità ispaniche creando un Tapas Snack-Bar. Durante il lavoro è stata svolta un'analisi della concorrenza, un analisi marketing ed è stata in seguito studiata una politica aziendale che può essere facilmente presa in atto. Dopodiché sono stavi valutati costi e ricavi del futuro esercizio pubblico, riassunti in un conto economico e per concludere è stata considerata la possibilità di entrare a far parte di un gruppo di ristorazione in franching.

Paola
Terraciano
2002

N. rif.

Renzo Notari

La Quinta Gamma

Con questo mio lavoro intendo valutare la disponibilità di accettare da parte degli operatori della ristorazione ticinese i prodotti della quinta gamma. Il metodo di produzione si basa sulla fusione di due elementi: da una parte la bassa temperatura e dall'altra la sostituzione quasi totale dell'ossigeno atmosferico con anidride carbonica e azoto per frenare la crescita microbica. Stilerà inoltre un budget per poter aprire un'azienda che produca questi cibi.

Paolo
Albertini
2002

N. rif.

Stefano Airoldi

Incontriamoci a Scarpapè

Dario
Busnelli
2002

N. rif.

Peter Walliser

La cucina millenaria dell'est: alcuni casi d'influenza della cucina asiatica in quella europea

Cinzia
Tamagni
2002

N. rif.

Vito Valecce

Hotel Millenium

Con questo lavoro è mia intenzione rilanciare il turismo nella città di Bellinzona. Si tratta di un progetto per la costruzione di un albergo a 4 stelle concentrato nel segmento commerciale. Grazie a questa idea si cercherà di aumentare il potenziale di pernottamenti e quindi la capacità di accogliere i clienti nella capitale.

Vanessa
Velasquez
2002

N. rif.

Vito Valecce

Progetto di un ristorante latinoamericano la Cantina

Questo lavoro tratta di uno studio di fattibilità di un ristorante latinoamericano a Lugano. L'obiettivo principale è di apportare un po' della mia cultura, delle mie radici a tutti coloro che provano interesse per il cibo esotico e che si sentono attratti dal nostro stile di vita e dalla nostra musica, visto che il ristorante e provvisto anche da un bar indipendente.

Giacomo
Bianchi
2002

N. rif.

Renzo Notari

Analisi di sviluppo di villa Pauliska, Muralto

Elena
Bonardi
2002

N. rif.

Vito Valecce

PACCHETTI SOGGIORNO: Proposte settimanali in Ticino

La mia scelta per il lavoro di diploma è nata dall'idea di voler dare un contributo al turismo in Ticino, alfine di stimolare la richiesta di pernottamenti negli alberghi. L'idea sostanziale è quella di creare dei pacchetti soggiorno, che permettano al tu

DANIELA
Casati
2002

N. rif.

Vito Valecce

L'evoluzione dei vini svizzeri e ticinesi dopo la fillossera

Con questo lavoro è mia intenzione analizzare l'evoluzione della viticoltura svizzera a partire dalla strage compiuta dalla fillossera e da altri parassiti ai giorni nostri. In particolare sono descritte le regioni vitivinicole svizzere, l'attuale consumo, produzione, esportazione e importazione di vini nel nostro paese. Lo scopo comune dei vari capitoli è mettere l'accento sull'evoluzione della qualità e risaltare le potenzialità  e i pregi dei vini svizzeri e ticinesi.

Roberta
Fagetti
2002

N. rif.

Vito Valecce

Villa Sassa: Ristorante il Pavone e fitness Wellfit, quale futuro

Lo scopo del mio progetto consiste nel proporre una riorganizzazione del fitness di Villa Sassa, inteso come centro wellness, con annesso ristorante, sempre all'interno di Villa Sassa con cibi leggeri e salutari. Siccome il vecchio centro fitness non aveva

Cristina
Ferrandi
2002

N. rif.

Vito Valecce

Le terme di Acquarossa

SIMONE
Jam
2002

N. rif.

Vito Valecce

Un albergo per sole donne a Ginevra

Francesca
Pellegrinelli
2002

N. rif.

Vito Valecce

Riapertura albergo Washington

Con questo lavoro è mia intenzione riaprire una struttura che appartiene alla storia di Lugano e metterla a disposizione della Scuola alberghiera e del turismo (SSAT). Grazie al Washington, gli studenti potranno svolgere le settimane di pratica direttamente in un vero albergo. Essendo un vecchio edificio, bisogna ristrutturarlo in modo che sia adeguato non solo alla clientela alla quale si indirizzerà ma anche agli studenti che vi svolgeranno la pratica. Dopodiché, verrà fatto uno studio di marketing grazie al quale si stabilirà la fattibilità del progetto.

Valentina
Piantanida
2002

N. rif.

Stefano Airoldi

Studio di fattibilità per l'apertura di un nuovo albergo a Varese

Nel contesto alberghiero presente a Varese, la possibilità e la necessità di fornire ulteriori posti letto, che non siano a caro prezzo, diventa sempre più evidente. L'esigenza di pernottamento si fa sempre più sentire, soprattutto nei mesi in cui vengono

Ivan
Piffaretti
2002

N. rif.

Vito Valecce

La ristrutturazione dell'Hotel Delfino

In questo lavoro prendo in esame un progetto di ristrutturazione di un albergo in cui ho lavorato durante il mio periodo di stage. Mi concentro su tutti i fattori di cui bisogna tener conto per una buona riuscita degli interventi e descrivo le nuove innovazioni introdotte dovute ad un cambio di gestione.

Ivan
Piffaretti
2002

N. rif.

La ristrutturazione dell'Hotel Delfino, Allegati

Thayla
Poncioni
2002

N. rif.

Marco Boggia

Un Albergo a Bellinzona

Con questo lavoro è mia intenzione capire come poter lanciare il settore alberghiero di Bellinzona. Si tratta quindi di uno studio sull'attuale situazione turistica della città per arrivare infine a proporre delle soluzioni. Dopo un'attenta analisi sono arrivata alla conclusione che Lugano sia un buon modello per Bellinzona, e che la Capitale del Cantone Ticino si debba indirizzare soprattutto al genere di cliente uomo d'affari.

Daniele
Mazzoleni
2002

N. rif.

Stefano Airoldi

Ristorante con alloggio Stazione, il suo potenziamento e lo sviluppo del turismo nel nuovo comune di Capriasca

Questo lavoro ha il fine di rilanciare il turismo nel nuovo comune di Capriasca, cos? come d aumentare il fatturato del ristorante Stazione. Ho proposto dei pacchetti turistici in tema con la stagione, essi sono caratterizzati da una filosofia comune, ovvero l'importanza delle attività a contatto con la natura ed il rispetto nei suoi confronti.

Mario
Riser
2002

N. rif.

William Rondini

La qualità del servizio nella ristorazione ticinese. Quo Vadis

Il turismo è il settore con la più grande espansione al mondo e offre lavoro a milioni di impiegati ed impiegate. Nuove destinazioni vengono proposte ogni anno ed il numero di turisti è in costante aumento. Per la Svizzera questo significa da una parte che

Reto
Rueegger
2002

N. rif.

Peter Walliser

Marketingkonzept Berghotel Schwarzalp

In meiner Arbeit versuche ich darzustellen, wie das Berghotel Schwägalp in betrieblicher und personeller Hinsicht erfolgreich umstrukturiert werden kannte. Im Vordergrund stehen eberlegungen zu einem Umbau zu einem Free-Flow-System, zu einer damit einhergehenden attraktivitätssteigerungsgesetz, zu einem erahn hten Umsatz und zu einem rationelleren Personaleinsatz. Es wird ein Umbau und eine Versetzung des Kioskes vorgeschlagen und eine bauliche Ergänzung zu einem neuen Treffpunkt, das heisst zu einem Barbetrieb.

Antonio
Stagnaro
2002

N. rif.

Renzo Notari

La ristorazione connessa all'azienda alberghiera

Gianluca
Tomasetti
2002

N. rif.

Vito Valecce

Studio di realizzazione di una ristorazione rapida orientata al concetto bio-dinamico-ecologico a Locarno

Dopo un'estesa introduzione dedicata all'agricoltura BIO, alla sua peculiarità  e al suo grande potenziale di sviluppo in Europa ed in Svizzera, lo studio si concentra sulla concreta possibilità di realizzare a Locarno un'innovativa ristorazione a carattere

Nicole
Uffer
2002

N. rif.

Vito Valecce

La creazione di un Events Service

Il motivo per il quale ho deciso di dedicarmi a questo progetto è il poco tempo che si dedica a feste ed eventi vari, momenti durante i quali si avvertono gioia ed allegria. Dovremmo dare maggior importanza al stare insieme in compagnia e al divertirsi. Credo che l'esistenza di un Events Service possa rappresentare una spinta per indurre diverse persone, come società , futuri sposi e turisti, per regalarsi un momento magico.

PASCALE
ERNI
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Ticino-Wellness: il turismo del benessere nel nostro Cantone

Con questo lavoro, è mia intenzione dimostrare l'importanza di una recente forma di turismo: il wellness. Intendo attestare, come il wellness sarà nel futuro sempre più praticato, vista la vita quotidiana sempre più stressante. Purtroppo il Ticino propone un'offerta piuttosto limitata, per quanto riguarda questo tipo di turismo. Ho quindi proposto un progetto innovativo, che contribuirebbe ad aumentare l'offerta wellness nel nostro cantone; questo progetto analizza la possibilità di costruire un'infrastruttura wellness in un campeggio. In conclusione, spero quindi, che questo lavoro faccia riflettere sul fenomeno del wellness e faccia capire agli enti turistici e agli albergatori, l'esigenza di dare più attenzione ed importanza a questo fenomeno, e di ampliare quindi la nostra ancora limitata offerta wellness!

ELIANE
SAURO-MUGOROROKA
2002

N. rif.

Vito Valecce

Projet de restructuration Del l'hôtel Auteuil Manotel et proposition d'augmentation de clientèles des Organisations Internationale

L' idea è nata lavorando durante il mio stage a Ginevra. Lavoravo in un hotel a 4 stelle situato a 5 minuti della stazione e 10 minuti dal lago. Il 70% della clientela dell' Hotel è costituito da persone che lavorano per le organizzazioni internazionali, il 25 % le Società e il 5 % Groupi e Famiglie. Ma siccome c'era tanta domanda, ho avuto l' idea di ristrutturare l' Hotel e aumentare la clientela delle organizzazioni internazionali. Il progetto consiste nel trasformare un Hotel a 4 stelle standard in un albergo a 4 stelle di lusso. Ho migliorato tanti aspetti come l'introduzione degli impianti per persone con mobilità ridotta, un bar aperto fino tardi la notte, cambiamento di mobili, ecc. Ho trovato la documentazione all' Hotel Auteuil Manotel, con l' aiuto dei corsi del primo anno, i lavori di diploma già fatti e. Il progetto stesso l'ho fatto da sola cercando di essere il più possibile realista per fare un progetto fattibile.

Roberto
Lucci
2002

N. rif.

Vito Valecce

Hotel Favini

La stesura di questo lavoro di diploma mi ha permesso di affrontare delle tematiche e delle problematiche inerenti al mio campo di lavoro futuro. Ciò ha sicuramente allargato le mie conoscenze e le mie competenze per poter, un domani, entrare nel mondo del lavoro con una maggior sicurezza e una migliore coscienza della situazione alberghiera Ticinese attuale. L'indagine si è concentrata sulla ristrutturazione in termini innovativi, dell'Hotel Favini di Magadino, luogo particolarmente attrattivo dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, che merita di essere salvaguardato per le generazioni future.

Alexis
Otth
2001

N. rif.

Dino Dotta

TIncoming: creazionedi una ditta specializzata nell'organizzazione di conferenze e meeting

Agenzia di viaggi

Daniele
Cadenazzi
2001

N. rif.

Renzo Notari

Catering per l'aviazione

Trasporti

David
Duijts
2001

N. rif.

Vito Valecce

Progetto per l'apertura di un ristorante giapponese in Ticino

Ristorazione

Davide
Pisoni
2001

N. rif.

Marco Boggia

Rilancio Albergo Cardada

Progetto alberghiero

Paolo
Ongaro
2001

N. rif.

Peter Walliser

La ristrutturazione del ristorante Eden Roc

Ristorazione

Saba
Laloli
2001

N. rif.

D. Ranza

Creazione di una società attiva nella vendita di settimane gastronomiche itineranti sulla cucina del Settecento-Ottocento

Progetto ristorazione

Valentina
De Sena
2001

N. rif.

Marco Boggia

Il nuovo ostello per la gioventù a Bellinzona

Progetto alberghiero

Michela
De Marchi
2001

N. rif.

Renzo Notari

Catering per l'aviazione

Trasporti

Isabella
Lumia
2001

N. rif.

D. Ranza

Creazione di una società attiva nella vendita di settimane gastronomiche itineranti sulla cucina del Settecento-Ottocento

Progetto ristorazione

Tazio
Pessi
2000

N. rif.

Mauro Scolari

Elaborazione di uno spazio multifunzionale nella zona del locarnese

Studio di una località

Sabine
Reisiger
2000

N. rif.

Roberta Pedrinis

Feng Shui negli alberghi e ristoranti

Ristorazione

Sarah
Mancina
2000

N. rif.

Marco Boggia

Albergo della Posta di Biasca in previsione dell'Alptransit

Progetto alberghiero

Sara
Ballista
2000

N. rif.

Renzo Notari

Progetto di rilancio dell'albergo Viggiù

Progetto alberghiero

Ramona
Morgantini
2000

N. rif.

Daniel Burckhardt

Golf Club Losone

Sport

Patrizia
Tettamanti
2000

N. rif.

Stefano Airoldi

Corporate identity e attività di marketing quale fonte di valore aggiunto per la clientela. Un'analisi all'esempi dell'Albergo Giardino di Ascona

Progetto alberghiero

Cristina
Laffranchini
2000

N. rif.

Giorgio Baranzini

Bagni di Cra

Studio di una località

Daniele
Bergonzoli
2000

N. rif.

Alessandra Moretti

L'agriturismo del Signor Delea a Gudo-Sementina

Agriturismo

Claudia
Luca
2000

N. rif.

Stefano Airoldi

Ampliamento dell'aeroporto di Lugano-Agno: quali conseguenze per l'Hotel la Perla?

Trasporti

Christa
Mazzolini
2000

N. rif.

Marco Boggia

San Bernardino, analisi di una possibile riapertura dell'Hotel National-Ravizza

Progetto alberghiero

Andrea
Zuchetti
2000

N. rif.

Robinson sulle alpi

Progetto alberghiero

Gelton
Lullolli
2000

N. rif.

Marco Boggia

Il rilancio dell'Hotel Delfino

Progetto alberghiero

Luca
Montesi
1999

N. rif.

Sergio Cortesi

L'astrovia e il suo avvenire

Astroturismo

Massimo
Donada
1999

N. rif.

Mauro Scolari

Hospitality

Ospitalità

Katarzina
Tomaszewski
1999

N. rif.

Margherita Ronchi

Studio di Marketing per un'azienda agrituristica ticinese

Agriturismo

Stefanie
Ferretti
1999

N. rif.

Edgardo Mannhart

Le terme di Acquarossa

Progetto alberghiero

Renzo
Servalli
1999

N. rif.

Daniele Dellea

L'handicappato in vacanza

Handicappati

Paola
Crippa
1999

N. rif.

Edgardo Mannhart

Le terme di Acquarossa

Progetto alberghiero

Paola
Gnecchi
1999

N. rif.

Peter Walliser

Il servizio alberghiero dell'ospedale Civico di Lugano

Servizio alberghiero

Sedighe
Rajabi

N. rif.

Valecce

Elaram - sapori persiani

Il progetto consiste in uno studio di fattibilità per l'apertura di un ristorante etnico in Piazza Governo a Bellinzona. Il Delaram è un ristorante che vuole offrire un luogo nuovo e diverso dove i clienti, possano assaggiare i piatti tipici persiani.
Il lavoro inizia con una presentazione della gastronomia persiana, a cui segue l'analisi dello stato attuale della struttura che accoglierà il ristorante e l’analisi della situazione della regione, dei concorrenti e dei potenziali clienti. La fase operativa prevede la descrizione delle tipologie di ristoranti iraniani e la descrizione dettagliata del ristorante Delaram e con la sua offerta del menu.
Questo progetto mira a fare sentire a casa i miei compaesani, afgani e iraniani, e a far conoscere questa cultura alla popolazione locale.

1 2 3 4 5 6

Scuola specializzata superiore alberghiera e del turismo

Viale Stefano Franscini 32
6501 Bellinzona – Svizzera
T. +41 91 814 65 11
decs-sssat@edu.ti.ch
Ristorante Castelgrande DECS Le Scuole Specializzate Superiori
Torna su