Specialista turistica / Specialista turistico

Lavori di diploma

1 2 3 4 5 6 7 8
Stephanie
Casada
2005

N. rif.

Bruno Gantenbein

La Valle Malvaglia. Presentazione e progetto di sviluppo

Michele
Anzalone
2004

N. rif.

Gilberto Fioroni

Compagnia low-cost in Ticino: èpossibile?

Grazie alla relativamente recente liberalizzazione dei cieli il fenomeno low-cost è potuto esplodere, prima in America e poi in Europa. Grazie ad una efficace politica di contenimento dei costi, resa possibile con la soppressione di molti servizi inutili, le compagnie low-cost riescono ad offrire biglietti a prezzi bassissimi e di fatto sono l'unico mercato dell'aviazione in continua crescita che non ha subito la crisi generale dell'aviazione degli ultimi anni: infatti i voli sono sempre pieni. In Ticino questa nuova moda non può avere un futuro, perché non vi sono aeroporti abbastanza grandi per permettere l'atterraggio di apparecchi con una capienza superiore a 100 unità. Può invece avere un futuro il mercato Economy fly che è una via di mezzo tra una compagnia low-cost e una compagnia tradizionale.

Eliana
Bellini
2004

N. rif.

Albino Zgraggen

Unihome: offerta di alloggio per il campus dell'usi a Lugano

Lugano sta diventando una città universitaria importante a livello europeo. Il suo più grande problema è che l'offerta immobiliare è molto vasta ma non soddisfa pienamente la domanda degli studenti. Gli alloggi proposti sono troppo cari, o decentralizzati. Da qui nasce la mia idea di creare una casa per gli studenti dell'USI, che chiamerò UniHome. UniHome si troverà sul territorio di Viganello, a due passi dall'USI. Oltre a camere individuali, confortevoli e a buon mercato, offrirà anche altre comodità come lavanderia, sala TV e PC, mini palestra, mensa, bar, cucina, servizi, e via dicendo. Insomma, tutto quello che serve per condurre una vita individuale. Lo scopo principale è quello di rendere piacevole il soggiorno degli ospiti, soprattutto quelli stranieri che hanno difficoltà a integrarsi nel nostro paese. UniHome favorirà inoltre gli scambi culturali e le relazioni sociali con gli altri: gli studenti faranno parte di una comunità.

DIANA
CORICA
2004

N. rif.

Bruno Gantenbein

Turismo dal Sol Levante verso l'Impero Asburgico

Il mio lavoro di diploma consiste in un'analisi completa del mercato turistico giapponese in una determinata destinazione, in questo caso si tratta dell' Austria. In quest' ultimo vengono toccati vari punti: la valorizzazione e la valutazione delle risorse esistenti sul territorio secondo l'ottica del target a cui si vuole puntare; gli aspetti sociali, economici e psicologici del turista giapponese; la formulazione di nuove e concrete proposte atte ad aumentare l'attrattività della destinazione con le relative operazioni di comunicazione per lanciare sul mercato nipponico la più originale ed innovativa tra quest'ultime; infine il confronto tra Svizzera e Austria. Tutto ciò servito a far luce su un campo per lo più sconosciuto, ovvero un particolare mercato con mentalità e desideri differenti dai nostri che risulta essere un grande potenziale di esportazione di turisti e di capitale.

 

"Se ami tuo figlio, fallo viaggiare" è un antico proverbio giapponese che lascia intendere l' enorme importanza che ricoprono i viaggi nella loro cultura millenaria.

Matea
Dubreta
2004

N. rif.

Bruno Gantenbein

Luxor Hotel, un progetto innovativo per sviluppare il turismo congressuale in Ticino

Ho cercato di realizzare un progetto innovativo per migliorare l'offerta turistica in Ticino per quanto riguarda il settore del turismo congressuale. Questo tipo di turismo è sempre più in richiesto, e dato che il turismo in generale è in crisi bisognerà fare tutto il possibile per migliorare questa situazione. Ho pensato dunque, di progettare una costruzione di un albergo a cinque stelle (Luxor Hotel) e di situarlo in una zona molto tranquilla e molto vicina a Lugano. Questo posto è sulle rive del laghetto di Muzzano. Ho deciso per questa località  soprattutto per l'unicità del paesaggio e la vicinanza dell'aeroporto di Agno. Il futuro ospite potrà dunque trovare tutta la tranquillità  che necessita e allo stesso tempo poter eseguire delle riunioni, congressi ecc di lavoro. Per rendere l'offerta il più attrattiva possibile ho deciso di inserire nel contesto dei congressi anche uno spazio abbastanza grande per il relax e la cura del corpo. Mi sembra un'ottima idea dato che la popolazione odierna, in generale, diventa sempre più stressante, dati tanti impegni giornalieri, ed è dunque in continua ricerca di relax.

Geraldine
Fadda
2004

N. rif.

Filippo Thomann

Morcote, sinergia fra turismo ed infrastrutture

Il titolo del mio lavoro è Sinergia fra turismo ed infrastrutture a Morcote. Questo lavoro cerca ti trovare il giusto equilibrio tra il fattore turistico e quello delle infrastrutture. Per arrivare a capire di che tipo d'infrastrutture servissero, ho dovuto innanzitutto analizzare l'offerta turistica di Morcote facendo attenzione a cosa offre culturalmente e di cosa offre a livello d'infrastrutture. Dopo aver analizzato i vari fattori, ho deciso di basare il progetto sulla creazione di due nuovi autosili sommersi, una strada che circonvalla il nucleo del paese ed infine di creare due nuove piazze, sopra ai tetti degli autosili sommersi. La motivazione della creazione degli autosili è perché attualmente a Morcote non vi sono posti macchina sufficienti, la costruzione della strada di circonvallazione tornerebbe utile per sviare dal nucleo il traffico di transito ed infine le due piazze simboleggerebbero un ampliamento dell'offerta culturale e ricreativa. Nel presente lavoro potrete trovare tutti gli elementi, che hanno fatto sì che io scegliessi il tema della sinergia. Queste modifiche permetterebbero che il turismo a Morcote rifiorisca, facendo in modo che i turisti che si recano in questo villaggio trovino posteggi sufficienti, il fascino dell'antico borgo di pescatori ed infine delle nuove attrazioni.

Simona
Giordanello
2004

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Progetto per un villaggio turistico ad Agno

Il progetto che ho trattato riguarda la creazione di un villaggio turistico ad Agno. Innanzitutto ho analizzato la situazione turistica attuale della Svizzera, del Ticino e del luganese. È risultato evidente il bisogno di trovare soluzioni alla condizione critica del turismo registrata negli ultimi anni. In seguito, sono state fornite delle informazioni riguardanti Agno e il territorio scelto per l'edificazione del villaggio. Si passa poi a una più dettagliata presentazione del progetto e a una descrizione dei servizi offerti alla clientela, del programma d'animazione e delle possibili escursioni. Il lavoro prosegue con delle informazioni concernenti l'organizzazione interna del villaggio, i requisiti richiesti dal personale, la clientela e la concorrenza. Vi è inoltre un capitolo che si occupa degli aspetti finanziari e uno in cui si presenta un concetto di comunicazione.

Jessica
Kuster
2004

N. rif.

Daniel Burckhardt

Rilancio della valigia del turismo, scuole elementari

Il progetto che ho scelto di trattare consiste nel rilanciare la prima edizione della Valigia del turismo che è stata creata nel 1998 dall'Ente Ticinese per il turismo. Uno strumento che aveva lo scopo di sensibilizzare gli allievi delle scuole dell'obbligo e professionali sull'importanza che possiede il turismo sia a livello economico che socio-culturale in Ticino. È nata l'idea di rilanciarla perché l'attuale versione non è più aggiornata e atta a soddisfare le nuove esigenze sia di docenti che di allievi. Presenterò delle proposte (come ad esempio un fumetto) ed altri suggerimenti che potranno essere utilizzati come spunto per il progetto di rilancio della VT, attualmente in elaborazione presso l'Istituto di management turistico.

Davide
Maggiori
2004

N. rif.

Bruno Gantembein

L'organizzazione di rock on the rocks, Festival musicale per giovani nel Mendrisiotto

Per il lavoro finale del quinto semestre ho avuto l'idea di organizzare un festival musicale per giovani nel Mendrisiotto. Dopo una prima descrizione del progetto, ho proceduto nella prima parte del mio lavoro ad una analisi della regione e delle offerte musicali già esistenti. Successivamente, dopo aver scelto un target di clientela ho creato il mio prodotto. Il prodotto creato è un festival di musica Rock che si svolgerà dall' 1 al 3 Aprile 2005. Naturalmente per arrivare al prodotto finale sono passato attraverso un'attenta valutazione dei rischi e delle opportunità  che comporta la creazione di un simile evento. Ho dovuto trovare anche dei finanziamenti che mi permettessero di poter iniziare la progettazione del festival. In conclusione ho creato un concetto di comunicazione che promuovesse il festival sia all'interno che all'esterno dei confini regionali. L'idea di organizzare un evento musicale mi è venuta dopo aver riflettuto sul fatto che in Ticino vi sono pochi avvenimenti che riescono ad interessare i giovani. Il Ticino è una regione che offre poche possibilità di svago ai giovani. Ecco che in questo contesto un festival musicale potrebbe aiutare a movimentare una regione piuttosto noiosa.

Francesco
Moghini
2004

N. rif.

Gilberto Fioroni

Ristorante 25 Bridge Avenue

Nel settembre del 2003 a Lugano apre il nuovo ristorante 25 Bridge Avenue, nella sede dell' ex Màwempick, in faccia al Liceo Lugano 1. Il locale non riscontra il successo sperato e, dopo i primi mesi di delusione per la mancanza di clienti, i dirigenti del ristorante si rivolgono alla Music Juice di Massagno, ditta Servizi per lo spettacolo, chiedendo di costituire un team di lavoro per rilanciare il locale. Il mio compito all' interno del team è quello di analizzare la situazione del locale per avere un punto di partenza sul quale costruire un piano di comunicazione e un piano di animazione.

VALERIA
NEUHAUS
2004

N. rif.

This work analyses the Galleria Baumgartner of Mendrisio . I chose to tackle this subject because I'm a citizen of Mendrisio and therefore very much sensitive to the tourism crisis which is affecting the entire region. The Baumgartner's Gallery is a stru

Galleria Baumgartner Mendrisio: studio ed elaborazione di una strategia di marketing

Questo lavoro prende in esame la Galleria Baumgartner di Mendrisio. Ho scelto di affrontare questo tema in quanto cittadina di Mendrisio e dunque particolarmente sensibile alla crisi turistica dell'intera regione. La galleria Baumgartner è una struttura dall'alto potenziale attrattivo; il miglioramento della visibilità così come della promozione di quest'ultima poterebbe ad un aumento dei turisti e degli escursionisti nella regione, fatto che risulterebbe essere positivo per tutto il Mendrisiotto. Non essendo dotata di un vero e proprio reparto marketing (anche perché finanziata da capitale privato), il mio compito (progetto) è stato quello di svolgere un'analisi della situazione attuale della struttura per poi elaborare un nuovo concetto di comunicazione. Al fine di svolgere un lavoro completo che desse anche una visione generale del territorio, nella parte analitica del lavoro ho inoltre inserito un'analisi generale della regione e più specifica del Magnifico Borgo, cercando di toccare i punti che ho ritenuto potessero essere d'interesse globale.

Ilona
Ott
2004

N. rif.

Daniele Besomi

Tracce antropiche, analisi del bosco di San Clemente e San Bernardo

Nel nostro lavoro analizziamo le tracce lasciate nei secoli dal lavoro umano nel bosco tra Tesserete e S. Bernardo. La base del lavoro sono delle cartine di diversi anni che abbiamo confrontato tra di loro. Ciò ci ha permesso di illustrare come il bosco sia avanzato rapidamente, mentre le coltivazioni di vite sono regredite fino quasi a scomparire. Abbiamo poi elencato le costruzioni che danno indicazioni sulla storia e la cultura locale, raccogliendo dove possibile ulteriori informazioni, e confrontato i toponimi locali con le particolarità del territorio, ricavando ulteriori indicazioni sulle funzioni e caratteristiche originarie di certi luoghi o oggetti che vi si trovavano. Abbiamo infine sintetizzato le informazioni raccolte proponendo un percorso tematico che tocca gli oggetti e i luoghi più significativi, rappresentandole per mezzo di un sito web (che potrà facilmente essere ripreso per una piccola guida a stampa). Il lavoro ha lo scopo di sensibilizzare l'escursionista sull'interazione tra la natura e l'attività umana. Naturalmente questo non è che un primo passo, suscettibile di approfondimenti e ulteriori indagini.

MICHELA
QUARTI
2004

N. rif.

Alessandra Moretti

Rilancio dell'Open Internazionale di ginnastica artistica trofeo città  di Lugano

Il turismo è interpretato in maniera molto ristretta, da una parte c'è la domanda intesa come un numero determinato di pernottamenti e dall'altra cè l'offerta rappresentata dalle infrastrutture ricettive, dall'indotto, gli effetti diretti e indiretti, i posti di lavoro e i redditi generati da queste strutture. La visone globale di turismo è invece più ampia, e contiene anche la nozione di turismo sportivo. In vista della nuova tendenza al tempo libero ho deciso che fosse stato necessario pensare ad un turismo che consideri anche le attività   ricreative. Il mio lavoro di diploma parla dunque del turismo inteso come sport in relazione ad una manifestazione sportiva che si svolge a Lugano: l'Open Internazionale di ginnastica artistica. Il lavoro è diviso due grandi capitoli:

- L'analisi del turismo sportivo a Lugano in relazione allo sport della ginnastica artistica;

- Il rilancio della manifestazione.

Nella prima parte del lavoro ho voluto illustrare la situazione in cui il progetto si inserisce, in quanto è necessario capire in che campo si opera per collocare la competizione nel campo turistico. Viene introdotto il tema di turismo come ricreazione e di sport come attività turistica. È importante sviluppare ed alimentare manifestazioni sportive dal punto di vista turistico e non legare il concetto di sport unicamente agli sportivi che lo praticano. Nella seconda parte sono entrata nel tema di analisi e rilancio della competizione, per capire quanto e cosa si può migliorare. Tramite un'analisi della manifestazione e dell'offerta della regione di Lugano in questo settore ho cercato di proporre nuove offerte e servizi, oltre a migliorare gli aspetti che ancora mancano o scarseggiano nell'organizzazione della manifestazione.

Laetitia
Rittner
2004

N. rif.

G. Malacrida

Centro turistico studentesco e giovanile: a quando una filiale in Ticino?

In questo mio lavoro ho deciso di trattare il turismo giovanile e studentesco, presentando le attività ed il funzionamento del Centro Turistico Studentesco e giovanile (CTS), leader sul mercato dei viaggi per giovani in Italia. Il lavoro è suddiviso in due parti : nella parte teorica presento sia il CTS quale associazione turistica ed ambientalista, sia il CTS quale organizzatore e distributore di servizi turistici ai propri soci. Nella seconda parte, si procede con uno studio pratico della città di Lugano al fine di misurarci la necessità di un Centro Turistico Studentesco e giovanile. Questa ricerca di mercato racchiude diverse analisi come la posizione geografica del luogo, la domanda potenziale, l'importanza dell'Università, la possibile concorrenza, cc. Tenendo conto dei risultati della ricerca, viene poi proposto un progetto di nuova apertura di una filiale CTS in centro città di Lugano.

Barbara
Waegeli
2004

N. rif.

Daniele Besomi

Tracce antropiche, analisi del bosco di San Clemente e San Bernardo

Nel nostro lavoro analizziamo le tracce lasciate nei secoli dal lavoro umano nel bosco tra Tesserete e S. Bernardo. La base del lavoro sono delle cartine di diversi anni che abbiamo confrontato tra di loro. Ciò ci ha permesso di illustrare come il bosco sia avanzato rapidamente, mentre le coltivazioni di vite sono regredite fino quasi a scomparire. Abbiamo poi elencato le costruzioni che danno indicazioni sulla storia e la cultura locale, raccogliendo dove possibile ulteriori informazioni, e confrontato i toponimi locali con le particolarità del territorio, ricavando ulteriori indicazioni sulle funzioni e caratteristiche originarie di certi luoghi o oggetti che vi si trovavano. Abbiamo infine sintetizzato le informazioni raccolte proponendo un percorso tematico che tocca gli oggetti e i luoghi più significativi, rappresentandole per mezzo di un sito web (che potrà facilmente essere ripreso per una piccola guida a stampa). Il lavoro ha lo scopo di sensibilizzare l'escursionista sull'interazione tra la natura e l'attività umana. Naturalmente questo non è che un primo passo, suscettibile di approfondimenti e ulteriori indagini.

Romina
Beggia
2004

N. rif.

Gilberto Fioroni

Manifestazioni e turismo: Progetto di rilancio del Carnevale Estivo

Il mio lavoro di diploma consiste in un progetto di rilancio del Carnevale Estivo scegliendo come sfondo la città di Bellinzona (Città del Carnevale). Il lavoro inizia con introdurre brevemente la storia del carnevale Rabadan di Bellinzona per poi passare all'analisi di offerte passate e presenti di Carnevale Estivo e di manifestazioni estive. Da queste ultime ho preso spunto per realizzare il progetto concreto RabaPalm.

Thomas
Cavadini
2004

N. rif.

Paolo Riva

Creazione di un Open Air in Ticino

Per quanto riguarda il mio lavoro di diploma ho pensato di proporre un evento musicale, ma non solo, nel cantone Ticino. Più precisamente di un open air che dovrà portare qualcosa di nuovo e alternativo soprattutto ai giovani, senza ovviamente dimenticare le altre fasce d'età, della regione insubrica e della Svizzera in generale. Ho deciso di attuare questo progetto perché personalmente penso che l'offerta già esistente per quanto riguarda questo genere d'eventi, è sovente organizzata malamente e si basa su schemi troppo rigidi e precisi, sia per una mancanza di creatività sia per una mancanza di collaborazione tra autorità e varie organizzazioni.

Luca
Ceschina
2004

N. rif.

Rodolfo Incerti

Analisi della situazione attuale e futuri scenari di Lugano - Airport

L'aeroporto di Agno è oggi una realtà ben diversa da quella degli anni '80, il nostro aeroporto sta affrontando ora una situazione di estrema precarietà dovuta a svariati motivi. Il mio lavoro darà una idea di quella che è la situazione attuale di Lugano - Agno e, soprattutto, di analizzare le nuove possibilità di sviluppo del nostro aeroporto.

Laura
Deidda
2004

N. rif.

Mauro Poma

Attività d'animazione per stand promozionali di Enti Turistici

Il mio lavoro riguarda l'attività   di animazione all'interno di stand promozionali degli Enti Turistici. Ho analizzato la situazione attuale in Ticino in campo promozionale, sottoponendo Ticino Turismo e gli Enti Turistici Ticinesi ad una intervista, richiedendo informazioni sulla loro attività. Ho elaborato i dati ed ho presentato tre progetti di animazione per stand di Enti Tristici: uno creativo realizzato con un low budget, uno d'intrattenimento con uno standard budget ed uno che promuove la gastronomia ticinese con un high budget. L'animazione all'interno degli stand in una fiera è utile e importante per attirare l'attenzione del visitatore, per intrattenerlo e per lasciargli un buon ricordo nella mente. In questo modo si riesce anche a dare le basi per il rilancio di un prodotto turistico, aiutando quindi gli Enti nel raggiungimento dei loro obiettivi e offrendo una buona immagine promozionale.

Sara
Fontanella
2004

N. rif.

Daniele Besomi

Percorso naturalistico per ciechi e ipovedenti in Capriasca

Questo lavoro presenta un piano di marketing con il quale promuovere il percorso per ciechi e ipovedenti in Capriasca (www.datacomm.ch/ciechi). Nel mondo esistono molti percorsi simili, ma questo è orientato alle abitudini di vita locali, infatti il percorso si rivolge ai ciechi che si spostano accompagnati piuttosto che da soli. La prima parte del lavoro si focalizza su queste abitudini, cercandone le origini nella storia e mostrandone i collegamenti con le caratteristiche del percorso. La seconda parte si rivolge agli esercenti della regione e descrive come accogliere nel modo migliore questi ospiti. Infine viene descritta la promozione del progetto analizzando i canali maggiormente utilizzati dai ciechi e il modo per sfruttarli al meglio. Nonostante sia stato creato per i ciechi, questo percorso ha anche degli scopi didattici. Il progetto contribuisce così ad ampliare le offerte della Capriasca e del Ticino.

Carina
Khachatourian
2004

N. rif.

Paolo Riva

Il rilancio del turismo giovanile in TI, progetto: villaggio globale

Il progetto si basa sulla creazione di un evento che permetta il rilancio del turismo giovanile in Ticino, durante il periodo estivo. La località in cui si svolgerà la manifestazione è nell'area di Tenero nelle vicinanze del Centro sportivo della gioventù. La manifestazione sarà incentrata sul tema della globalizzazione per permettere l'amalgamarsi di popoli e culture diverse tra loro in uno stesso luogo. L'evento permetterà inoltre di far conoscere il Ticino a livello naturale, culturale e mondano favorendo così un maggior flusso di turisti nella regione.

Sandro
Leggeri
2004

N. rif.

Daniel Burckhardt

LA SSAT NEL PROSSIMO FUTURO: Progetto per una nuova sede e l'integrazione di un albergo d'applicazione

Attraverso questo lavoro viene determinata, grazie ad un'analisi oggettiva, l'ubicazione ideale della sito per una nuova sede della scuola e l'aggiunta di un albergo d'applicazione.. Nella prima parte viene analizzata anche la concorrenza e la situazione attuale della scuola. Nella seconda parte del lavoro proporrò una possibile sede, nella località di Pregassona, presentando un progetto dettagliato dell'albergo scuola nonché dell'ala per le aule della sezione alberghiera e del turismo. Verranno analizzati criteri di accessibilità, di prestigio della località  e delle sinergie future con altre scuole svizzere ed estere.

Natalie
Oberholzer
2004

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Centro Botta incontri e cultura

Con il mio progetto vorrei aumentare l'afflusso dei turisti dall'Europa ma anche dal resto del mondo attraverso l'aumento dell'offerta architettonica ed artistica. Il Ticino deve iniziare a rendersi più attrattivo a livello culturale e architettonico e sfruttare gli spazi e le ricchezze territoriali. Ciò che vorrei quindi elaborare un punto d'incontro per gli avvenimenti culturali.

Valeria
Ossola
2004

N. rif.

Filippo Thomann

Rilancio e progetto del campo dei fiori di Varese

Il mio lavoro parla del Parco del Campo dei Fiori, in provincia di Varese. È stato fondato nel 1984 ed è formato dal Campo dei Fiori e dal Monte Martica. Il Parco comprende sei riserve naturali e dei monumenti naturali. Sulla vetta del Campo dei Fiori sorge la Cittadelle delle scienze che comprende: l'osservatorio astronomico, il giardino botanico, il centro geofisico prealpino e il parco comunale. Il Sacro Monte è il cuore del Parco: migliaia di pellegrini si recano ogni anno in visita. All'interno del Parco ci sono degli edifici di importanza storica e artistica: il Grand Hotel Campo dei Fiori e Il Villaggio Cagnola. Sono stati abbandonati dopo la seconda guerra mondiale, che ha segnato la fine della Belle Époque del turismo varesino. Da allora si è sviluppato soprattutto un turismo d'affari. Il mio progetto è di riaprire il Grand Hotel e il Villaggio Cagnola, sviluppando un turismo verde e di soggiorno.

Paola
Pellegrini
2004

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Mobilità a sud delle alpi: come muoversi in Ticino con i mezzi di trasporto pubblici e turistici

Il mio lavoro di diploma si suddivide essenzialmente in due parti: la prima parte, più teorica e analitica, inizia con un importante capitolo che riassume l'evolversi delle vie di comunicazione e dei mezzi di trasporto in Ticino nel corso dei secoli. Molta importanza avranno anche i capitoli successivi, dedicati ai trasporti pubblici e turistici presenti nel territorio ticinese oggi, all'organizzazione attuale e alle offerte che le diverse imprese propongono. In questa prima parte sono pure compresi alcuni capitoli dedicati al turismo in Ticino e ai problemi legati al traffico. Nella seconda parte, più pratica, ho sviluppato alcune proposte di un titolo di trasporto turistico, mettendo in luce quali sono i bisogni e le tendenze dei turisti oggi in materia di trasporti e cercando di proporre delle soluzioni interessanti che invoglino il turista ad usufruire dei mezzi di trasporto piuttosto dell'auto privata per spostarsi durante il proprio soggiorno in Ticino.

Peggy
Valdaambrini
2004

N. rif.

Daniele Besomi

Il Sentiero dei monti

Il sentiero dei monti si sviluppa attraverso la Valle Capriasca. Porta l'escursionista attraverso boschi e gruppi di monti da Tesserete, passando da Condra, Gola di Lago e Roveredo. L'idea del sentiero nasce da un ricco archivio fotografico con oltre 2400 immagini della regione della prima metà del XX secolo. Alcune sono state scelte e messe a confronto con fotografie dei giorni nostri, scattate dal medesimo angolo, con i monti quale elemento in comune. Così si vede come il paesaggio ed i pascoli sono cambiati, invasi a poco a poco da cespugli e boschi, e quanto sono cambiate le abitudini dell'uomo che una volta veniva ai monti per motivi agricoli (transumanza), mentre oggi vi si sale per trascorrere qualche buon momento nelle cascine riattate. L'obiettivo finale (dipende dalle finanze) è quello di riuscire a collocare lungo l'itinerario una serie di bacheche contenenti foto e commenti. Per questo lavoro di diploma è stato costruito un sito internet: http://www.datacomm.ch/sentierodeimonti

Sarah
Vasvary
2004

N. rif.

Rodolfo Incerti

Progetto per un nuovo Tour Operator per il Ticino

Nel mio lavoro di diploma ho elaborato un progetto per un nuovo Tour Operator per incrementare il turismo in Ticino. Nella prima parte ho analizzato le offerte del Ticino separandole in offerte naturali, offerte originali e offerte derivate, in seguito ho analizzato i punti forti e i punti deboli del Ticino ed infine dei dati statistici (tipologie del soggiorno, segmenti, mezzo di trasporto). Nella seconda parte ho analizzato la situazione attuale del Turismo in Ticino confrontando dati del 2002 con quelli del 2001. Infine, nell'ultima parte ho elaborato il mio progetto ed eseguito anche tre scenari possibili.

Tosca
Zanotta
2004

N. rif.

Daniel Burckhardt

Locarno e cinema: un connubbio da sviluppare

Lo scopo del mio lavoro di diploma è quello di approfittare della fama internazionale del Festival del film di Locarno. Il cinema con la sua arte e la sua cultura deve però essere sviluppato sull'arco di tutto l'anno: nuove proposte e nuove infrastrutture dovranno essere create affinché l'immagine di cinema e Locarno siano indelebilmente impresse nella mente del turista ma anche del cinefilo. La mia intenzione è di mostrare che Locarno città del cinema non è un'utopia. Partendo da una breve analisi della situazione turistica di Locarno e da una descrizione del cinema e del Festival internazionale del film, svilupperò le mie proposte, le quali vogliono essere un incentivo per il futuro turistico della città e della regione intera, ma anche un piccolo contributo per l'evoluzione dell'arte e della cultura del cinema in Ticino.

Sibylle
Haemman
2004

N. rif.

Bruno Gantenbein

Il turismo equestre

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un calo generale del settore turistico, sia a livello cantonale sia a livello nazionale. Di motivi ce ne sono diversi, tra cui il mancato rinnovamento dell'offerta. Il turismo equestre è una forma di turismo non ancora popolare nel nostro cantone, ma potrebbe diventarlo se sfruttassimo questo periodo vuoto per introdurlo nell'offerta ticinese. Questo modo di fare vacanza è in parte sinonimo di ecoturismo e di sviluppo sostenibile, poiché il turismo equestre viene praticato all'aria aperta nella natura, imparando a conoscerla e a rispettarla. Inoltre un centro equestre non è solo un vantaggio per i turisti che ci vanno in vacanza, bensì anche per i locali che vi possono trovare lavoro, un nuovo centro di svago o un luogo dove mettere in pensione il proprio cavallo.

Simone
Cantamessa
2004

N. rif.

Daniel Burckhardt

Progetto per un'agenzia incoming à la carte in Ticino

Il progetto è quello di far nascere un' agenzia di escursioni sul territorio ticinese. Il prodotto sarà contraddistinto dalla sua atipicità. Non si tratterà di produrre delle offerte fatte e finite e metterle sul mercato, ma di proporre una sorta di menu à la carte dove chi vuole fare un'escursione ha la possibilità di scegliere ciò che più gli piace e abbinarlo in un tutt'uno.

Francesca
Carenini
2003

N. rif.

G.Fioroni

Il wakeboard nasce, si sviluppa e crea l'evento a Lugano Wakeboard

Janine
Caggiano
2003

N. rif.

Campionati Mondiali di sci alpino 2001 St.Anton am Arlberg

Questo lavoro di diploma tratta l'analisi dell'evento e l'impatto sulla regione risultante dai campionati mondiali di sci alpino a St. Anton am Arlberg. Contiene una parte teorica sulle caratteristiche di una destinazione, la spiegazione sull'importanza delle infrastrutture, la pianificazione strategica, l'impatto economico e socioculturale provocato dal turismo. La seconda parte si concentra sull'evoluzione turistica del paese di St. Anton am Arlberg, l'analisi dell'evento partendo dalla candidatura, passando dall'organizzazione, dalla coordinazione, dagli investimenti per terminare con l'analisi dei pernottamenti a partire dall'evento fino ad oggi.

Sacha
Von Büren
2003

N. rif.

B.Gantenbein

Event Management. Un nuovo approccio per la gestione degli eventi in Ticino

L'Event Management è uno strumento essenziale delle PR e del marketing in generale per qualsiasi tipo di organizzazione, sia privata che pubblica. Infatti gioca un ruolo chiave per i rapporti che un'azienda ha sia con i pubblici esterni, cioè i clienti, che con quelli interni, cioè i collaboratori. I responsabili dell'Event Marketing aziendale sono costantemente alla ricerca di strategie per migliorare la qualità e la distribuzione degli eventi e allo stesso tempo diminuirne i costi. Quindi con il progetto studiato in questa ricerca, che si focalizza sull'Event Management, voglio offrire un nuovo approccio a tutte le aziende in Ticino per la gestione dei loro eventi.

Bettina
Galeppi
2003

N. rif.

Daniel Burckhardt

Terre Sante: Il turismo religioso

Il tema di questo lavoro di diploma è il turismo religioso, una tipologia di cui non si sente molto parlare ma che muove ogni anno milioni di persone e genera un grande business. Nella prima parte ho descritto le principali religioni mondiali e più precisamente: cristianesimo, buddismo, induismo, ebraismo, islam cercando per ognuna di spiegare la su nascita con le sue caratteristiche principali, di fare una breve analisi in cifre sulla sua diffusione a livello mondiale ed infine di citare almeno una delle principali mete di pellegrinaggio. Purtroppo non ho potuto analizzare tutta l'offerta mondiale perché è veramente tantissima, però ho cercato di dare un'idea di uno sviluppo del turismo religioso citando l'esempio di Pietrelcina, con la descrizione delle infrastrutture e dei prodotti che intende realizzare. Nella seconda parte invece ho elaborato un percorso didattico religioso in Ticino, ho descritto il prodotto in modo dettagliato con gli obiettivi, le strategie e il concetto di comunicazione.

Anna
Romano
2003

N. rif.

B.Gantenbein

Timesharing. Analisi dell'industria e possibilità di sviluppo in Svizzera

Il timesharing è un modo particolare di fare vacanza, un'industria che si situa tra il turismo e la proprietà immobiliare. Esso è ancora poco conosciuto alle nostre latitudini, quindi qui viene innanzitutto spiegato di cosa si tratta e come funziona. Vengono riscoperte le sue origini e la sua storia fino a giungere alla situazione attuale. In seguito ci si dedica all'analisi dei punti forti e deboli del sistema, con l'attenzione rivolta soprattutto al problema della cattiva immagine e delle truffe, correlato al ruolo rivestito dalla stampa. La seconda parte riguarda l'analisi della domanda ed è il risultato di una ricerca documentaria, di un sondaggio e di alcune interviste. Lo scopo è di verificare se sarebbe possibile uno sviluppo del timesharing in Svizzera. Fatte le dovute considerazioni vengono infine presentati una strategia di sviluppo e un concetto di marketing per la realizzazione di tale progetto.

Tibor
Baschnonga
2003

N. rif.

B.Gantenbein

Expressions Sporttours. Analyse und Zukunftsideen

Questo lavoro contiene l'analisi e lo sviluppo delle idee personali per il futuro della ditta Expressions Sport Tours. Expressions Sport Tours funziona come intermediatore e offre viaggi sportivi trend (snowboard, surf). L'analisi descrive la struttura della ditta e la sua posizione sul mercato di viaggi. Da due anni Expressions Sport Tours è proprio inattivo. Lo scopo finale del lavoro è di motivare con le idee sviluppate un possibile Relaunch. Le idee sono basate sulla riorganizzazione della comunicazione, sull'estensione dell'offerta di Expressions Sport Tours e su una possibile struttura aziendale per offrire al cliente un servizio completo.

David
Fontanella
2003

N. rif.

Implementazione e sviluppo di CIT in Svizzera e Sinergie con Frantour (Suisse) SA

Questo mio lavoro presenta due tour operator presenti sul mercato svizzero : CIT e Frantour (Suisse) SA. Dopo la presentazione e l'analisi di queste due aziende ho immaginato un futuro in comune con due nuovi progetti, entrambi realizzabili a breve termine in modo da essere presto operativi. Questi due nuove proposte aiuterebbero lo sviluppo turistico del nostro cantone, migliorandone l'offerta e lo sviluppo, senza dimenticare l'aiuto economico che la nostra regione potrebbe trarre da queste due nuove iniziative. Nel lavoro sono presenti analisi, studi, ricerche e questi due progetti.

Lorenza
Pestalozzi
2003

N. rif.

A. Martinelli

Il Museo etnografico della Valle di Muggio e gli altri enti: sinergie nel turismo?

L'obiettivo del presente lavoro è duplice: in primo luogo analizzare la situazione attuale della Valle sia dal punto di vista turistico, che da quello riguardante le relazioni esistenti tra il Museo Etnografico della Valle di Muggio e gli enti o associazioni presenti nella regione. Secondariamente verranno proposti due progetti che, anche se in modo molto diverso, hanno la possibilità di mettere in relazione gli enti della Valle e allo stesso tempo promuovere la regione a livello turistico. La collaborazione tra i diversi enti è indispensabile per una buona promozione del turismo attento alle caratteristiche della regione e rispettoso delle tradizioni.

PATRICK
BERGMANN
2003

N. rif.

Organizzazione della manifestazione Ja-Ye European Trade Fair

Questo lavoro di diploma è stato svolto da un gruppo di 5 persone e, a differenza dell'abituale lavoro di ricerca e stesura scritta, abbiamo eseguito un lavoro pratico, cioè l'organizzazione di una fiera internazionale della durata di tre giorni (dal 20 marzo al 23 marzo 2003). Questa fiera europea si chiama JA-YE European Trade Fair ed è nata con la fusione di due associazioni mantello europee, la Junior Achievement e la Young Enterprise Switzerland. Questa fiera si svolge ogni anno in un diverso paese europeo, e quest'anno si tiene in Ticino. L'evento in questione raggruppa 68 mini-imprese selezionate fra le migliori delle rispettive fiere nazionali e costituite e gestite da ragazzi tra i 15 e i 20 anni, provenienti da 21 diversi stati europei, per un totale di 300 studenti e 200 fra docenti e dirigenti delle associazioni nazionali e grandi sponsor. Il programma prevede: giovedì¬ 20 marzo, una cerimonia ufficiale d'apertura presso il Palazzo dei Congressi, venerdì¬ 21 delle visite ad aziende del Cantone e una serata disco al Titanic, mentre sabato 22 vedrà la vera e propria fiera-competizione ospitata al centro Fox Town di Mendrisio, che si concluderà con la premiazione dei migliori progetti e prodotti all'Accademia di Mendrisio. I nostri compiti si suddividono quindi in diverse parti: pianificazione dei trasporti e incoming, organizzazione delle visite diurne e degli eventi serali.

Sara
Cattori
2003

N. rif.

Mauro Poma

Bike on Snow-Bosco Gurin

L'organizzazione di Bike on snow - Bosco Gurin Questo lavoro di diploma tratta in maniera pratica la pianificazione, l' organizzazione e la comunicazione dell' evento Bike on snow - Bosco Gurin : gara freeride di mountainbike sulla neve svolta nel periodo invernale a Bosco Gurin in Val Rovana (valle laterale della Vallemaggia) e USP a livello ticinese.

Tamara
Bacciarini
2003

N. rif.

Giorgio Baranzini

Un nuovo agriturismo in Valle Verzasca

Nella prima parte del mio lavoro di diploma, intitolato Un nuovo agriturismo in Valle Verzasca, tratto l'agriturismo in generale spiegando brevemente in cosa consiste, come è nato il bisogno di creare un Decreto legislativo e la struttura dello stesso. In seguito, dopo alcune pagine di introduzione sulla Valle Verzasca, presento dettagliatamente il proprietario, la sua azienda di capre e il nuovo agriturismo aperto dalla primavera del 2003. Dopodiché presento un'analisi di mercato e un'analisi dei punti forti e deboli che mi serviranno per la stesura dei capitoli otto e nove. In questi due capitolo propongo dei gruppi di possibile clientela a cui mirare la promozione e delle proposte di comunicazione per far conoscere l'agriturismo di Gerra-Verzasca un po' in ogni parte del Ticino e della Svizzera. L'ultima parte del lavoro è rivolta a delle proposte di attività da organizzare nell'ambito di questo agriturismo.

Sara
Munelli
2003

N. rif.

Dino Dotta

Il turismo e l'handicap mentale leggero.

La combinazione di turismo e handicap rappresenta un potenziale importante sia in un'ottica sociale che economica. Lo scopo di questo lavoro è, insieme a un'associazione operante nel settore sociale (l'associazione ticinese di genitori ed amici dei bambini bisognosi di educazione speciale), formulare e fornire strumenti preliminari di ricerca per avviare uno studio di sviluppo turistico in questo particolare segmento di mercato. Si è trattato di verificare se a livello ticinese c'è una offerta da parte delle agenzie di viaggio e/o da parte di associazione che si occupano di creare occasioni per il tempo libero per le persone disabili mentali. Quest'offerta è stata messa a confronto con la domanda effettiva, verificando se essa corrisponde all'offerta esistente. Il secondo obiettivo empirico è stato quello di organizzare e partecipare in prima persona a una nuova formula di vacanza proposta tramite l'atgabbes: partendo dal Ticino con un viaggio organizzato in pullman insieme a un gruppo di giovani adulti con un handicap mentale leggero. Da questi sudi è stato possibile estrapolare delle strategie future atte a rendere il turismo un mercato alla portata di tutti.

Milena
Kurzo
2003

N. rif.

Bruno Gantenbein

Analisi della ditta Welsen SA Viaggi

La Welsen SA Viaggi di Balerna è una ditta della Svizzera Italiana che si occupa di due settori: da un lato propone viaggi turistici con torpedone, dall'altro organizza il trasporto di persone (scolaresche, gruppi, società sportive, ecc.). Il lavoro consiste nella presentazione dell'analisi dell'azienda, in cui è stato sviluppato un nuovo concetto di marketing per il settore dei viaggi turistici, in quanto strettamente correlato con gli studi effettuati presso la Scuola Superiore Alberghiera e del Turismo di Bellinzona.

Paola
Ventura
2003

N. rif.

Bruno Gantenbein

Disentiserhof: il primo globi hotel della Svizzera

Questo lavoro vuole presentare il Disentiserhof, ovvero il primo Globi Hotel della Svizzera. Prima di tutto analizzeremo la situazione turistica di Disentis con i suoi punti forti e deboli, insieme all'offerta turistica della regione. In un secondo tempo presenteremo la Globi Verlag, azienda che vende i prodotti Globi, dai libri alle caramelle. La parte più importante di questo lavoro punterà il dito sul marketing che la Interhome AG organizza per promuovere e vendere il Globi Hotel. Mentre per concludere vedremo se vi è la possibilità di aprire in Ticino un albergo simile al Globi Hotel di Disentis.

BARBARA
PEDRAZZINI
2003

N. rif.

Daniel Burckhardt

progetto di sviluppo a sfondo turistico per lo sfruttamento del suolo all'interno della rotonda di piazza Castello a Locarno

Il mio lavoro consiste nello sviluppo di un progetto per lo sfruttamento del suolo all' interno della Rotonda di Piazza Castello di Locarno. Il progetto si basa sulla costituzione di un'associazione che si occupi di gestire ed organizzare le manifestazioni all'interno della Rotonda; al fine di creare un offerta continua, giovane ed interessante per la città di Locarno.

Damiano
Rapetti
2003

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Camping 2010

Simone
Rapetti
2003

N. rif.

Gaby Malacrida

Il modello low cost, ultima tendenza nel mercato dell'aviazione civile

Il modello low cost, ultima tendenza nel mercato dell'aviazione civile In questo lavoro ho cercato di descrivere il modello low cost, nuovo modo di interpretare il trasporto aereo civile. In un secondo tempo ho elaborato un concetto nuovo, quello del pass easyEurope, una sorta di inter fly ispirato al modello dell'inter rail ferroviario e destinato ad un pubblico giovane.

Maurizia
Ruinelli
2003

N. rif.

Daniel Burckhardt

Monumenti storici e turismo: progetto di animazione sull'esempio della manifestazione medievale è la spada nella rocca al castello Montebello di Bellinzona. Analisi ed opportunità

Il lavoro consiste in un progetto per un evento nuovo ricorrente a Bellinzona. La manifestazione Ambaradan è una rievocazione di tipo medievale rivolta ad un pubblico giovane, con animazione e concerti, al castello Montebello di Bellinzona. Nella prima parte del lavoro ho analizzato la problematica dello sfruttamento dei beni culturali, l'offerta culturale e l'offerta di manifestazioni ed eventi di Bellinzona. L'ultima parte è la realizzazione concreta del progetto di animazione Ambaradan.

Fabiola
Locarnini
2003

N. rif.

Daniel Burckhardt

Valle Bavona. Due centri informativi per valorizzarla

Gli insediamenti umani in Val Bavona risalgono ad epoca assai antica. I primi abitanti vi presero dimora fissa vivendo in condizioni difficili. In seguito, a causa delle condizioni di vita divenute incettabili, la gente si è ritirata a poco a poco per stabilirsi a Cavergno e a Bignasco, e diede cosa¬ avvio alla transumanza. Le quotidiane fatiche, la povertà, il senso di vita comunitaria, sono segni del passato tutt'oggi visibili. La Valle Bavona è cosa¬ divenuta una testimonianza eccezionale della storia passata. Si tratta dunque di una regione turisticamente attraente e molto frequentata. Partendo da un'analisi del profilo del turista che visita la Valle Bavona e dalle sue aspettative, il nostro lavoro consiste nel suggerire delle soluzioni per valorizzare la Valle attraverso la creazione di due centri informativi.

CHRISTINA
VALLETTA
2003

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Nuovo concetto di navigazione sul Lago Maggiore

Il mio lavoro è diviso in due parti; la prima piuttosto teorica e la seconda più pratica con lo sviluppo dei nuovi prodotti. All'inizio si trova una breve introduzione sul Lago, sulla storia della navigazione e del turismo. In seguito vi è un'analisi di mercato e una valutazione delle offerte di alcuni laghi elvetici, da quest'ultima analisi ho preso spunto per sviluppare tre nuovi prodotti per il miglioramento dell'offerta dei servizi del Lago Maggiore e indirizzati sia ai turisti ma anche alla popolazione locale.

Monica
Laudato
2003

N. rif.

Giorgio Baranzini

Alla scoperta di un'isola affascinante: L'Irlanda

L'Irlanda è considerato un paese moderno e all'avanguardia per merito della rapida evoluzione avvenuta negli ultimi decenni. È anche diventata una meta turistica molto ambita dal mercato mondiale, grazie alla sua ampia offerta che riesce a soddisfare una clientela molto diversificata. Questo paese, oltre ad avere un paesaggio splendido e suggestivo, possiede anche un ricco patrimonio culturale - artistico e delle infrastrutture ricettive molto attrezzate e presenti un po' ovunque. Per di più il divertimento e l'allegria non mancano mai. È evidente perciò che i turisti che vogliono visitare l'Irlanda aumentano ogni anno sempre di più. Inoltre sul mercato questa destinazione viene venduta in modo ampio e diversificato. Infatti sono molte le opportunità  o i motivi che possono spingere una persona ad andare in questo paese perché non avventurarsi allora?!

Letizia
Scarfo
2003

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Le perle del Danubio

Il Danubio collega 2 perle, come il filo di una collana: Vienna e Budapest. È sullo studio del turismo congressuale e M.I.C.E. in queste due capitali che s'incentra il mio lavoro. La mia intenzione è quella di analizzare le due città, cogliendone fino in fondo le loro affinità  e diversità, per ravvicinarle e creare una nuova destinazione all'insegna della collaborazione. Il mio studio è costituito da 2 parti: la prima si occupa dell'analisi di marketing delle 2 città, la seconda invece è pratica e vuol proporre un piano di collaborazione per attuare quest'innovativo progetto. Lo scopo è di valorizzare le 2 città e di svilupparle maggiormente poiché possiedono già  un'offerta buona e hanno grandi opportunità da sfruttare insieme. L'idea di farle collaborare attraverso una nuova agenzia che si occupa esclusivamente di questa nuova destinazione costituisce un esempio valido che potrebbe essere adottato da altre destinazioni.

Thomas
Steiner
2003

N. rif.

Bruno Gantenbein

Touristische Entwicklung des Kantons Schwyz - Vom Ferien- zum Tagestourismus

Il mio lavoro di diploma porta il lettore nel Canton Svitto. Il viaggio inizia intorno alla fondazione della Svizzera, cioè nel '300. Einsiedeln conosceva già un grande turismo di pellegrinaggio mentre altri paesini figuravano come posti di transito (Brunnen). Da allora è successo tanto, il cantone si è sviluppato e a partire dalla Belle Epoque certi posti diventavano famosi in tutto il mondo. Dopo le guerre il tutto si è fermato ed oggi siamo ad un incrocio dove si dovrà decidere in che direzione portare il futuro turistico del cantone. Ho integrato delle mie idee nel lavoro, anche se ho appositamente lasciato degli spazi aperti per idee nuove.

Manuela
Ponzoni
2003

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Monte San Giorgio: tra passato e futuro

Per questo lavoro di diploma ho scelto di trattare un tema che riguardasse la realtà  ticinese perché mi rendo conto che la regione nella quale si vive, spesso e volentieri, è meno conosciuta rispetto ad altri angoli del mondo. Come oggetto ho scelto il Monte San Giorgio. Questa montagna presenta un territorio veramente ricco ed unico, dal punto di vista naturale ma soprattutto geologico. Infatti da ottobre 2001 il Monte san Giorgio è candidato ad entrare a far parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Inizialmente esaminerò la regione del Mendrisiotto e Basso Ceresio, in seguito il Monte San Giorgio del quale seguirà un'analisi di marketing, per valutare, con l'occhio dell'operatore turistico, i vari aspetti legati a quest'area. Infine proporrò diversi prodotti che andranno ad arricchire l'offerta e che potranno aggiunti ai progetti di Interreg III A.

KAREN
PINA
2003

N. rif.

Alberto Martinelli

Turismo sostenibile nella riviera Maya

Il mio lavoro si basa su un'esperienza personale vissuta durante il mio secondo stage; sono infatti andata a lavorare in Messico, più precisamente nella Riviera Maya, nominata località turistica balneare. Ho vissuto e lavorato in un villaggio turistico nei dintorni di Cancùn, cittadina che a poco a poco il turismo sta distruggendo e che necessita quindi di un cambiamento, come d'altronde quasi tutta la Riviera Maya, di un cambiamento sul come fare turismo essendoci ora solo ed esclusivamente turismo di massa che arreca giorno dopo giorno danni sia all'ambiente che alla cultura locale. Il mio lavoro mira quindi a proporre un altro tipo di turismo per questa zona, basato sulla sostenibilità e il rispetto per l'ambiente e la cultura. Ho iniziato il mio lavoro con un'analisi dell'attuale offerta turistica della Riviera Maya per poi analizzare più approfonditamente la tipologia del turista e del turismo di massa con i suoi lati positivi e rispettivamente quelli negativi e da quest'ultimi, prendendo spunto dal turismo sostenibile, ho proposto delle possibili soluzioni per far fronte al turismo di massa e ai cosiddetti villaggi turistici All Inclusive.

Stefano
Degiorgi
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Scopriamo il Sottoceneri in bicicletta

Sport

Stefania
Casellini
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Festivalbar Locarno

Eventi

Assunta
Zarelli
2002

N. rif.

Giancarlo Piementesi

Arrivederci estate

Kelly
Kiers
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Lo sviluppo dell'attività turistica nel Malcantone

Sviluppo turistico

Jill
Hurtner
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Open Air art a Locarno

Eventi

Matteo
Zanoli
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Passi sulla pietra

Monica
Peduzzi
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Turismo ticinese e rispetto dell'ambiente

Ambiente

Federica
Prada
2002

N. rif.

Mauro Poma

Organizzazione dell'evento sportivo unihocMaster

Con questo lavoro è mia intenzione analizzare i punti di pianificazione dell'organizzazione di un evento in particolare di un evento sportivo, e come conclusione capire se la pianificazione più professionale di un evento porti effettivamente ad un miglioramento sensibile della riuscita dello stesso.

Ilario
Biondini
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Concetto di comunicazione per estateinsieme, manifestazione ricreativa bellinzonese

Con questo lavoro ho elaborato una proposta per un concetto di comunicazione in vista della prossima edizione di Estate Insieme, manifestazione in programma a Bellinzona dal 10 al 28 giugno 2002, nel corso della quale verrà presentata un'ampia offerta sportiva, ricreativa, culturale e d'animazione, indirizzata alla socializzazione di tutte le fasce d'età e intesa come possibilità d'incontro e divertimento.

Eva
Marioni
2002

N. rif.

Daniel Burckhardt

Concetto di marketing dell'agriturismo La Colombera

Con questo mio lavoro ho voluto innanzitutto approfondire le conoscenze sul mondo agrituristico ticinese. Il nostro cantone vede in questo fenomeno una costante crescita e questo settore turistico merita quindi una maggiore attenzione. Dopo aver analizza

Violetta
Alberti
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Monte Tamaro: analisi e scenari di sviluppo futuri

Con questo lavoro propongo uno studio relativo alla situazione attuale della Monte Tamaro nel contesto della regione luganese ed alle possibilità di sviluppo future della destinazione. Una breve analisi della regione caratterizza la prima parte, in seguito l'attenzione si concentra sull'offerta della montagna e sulle azioni future che sono state preventivate. Infine presenterà alcuni nuovi prodotti che potrebbero essere inseriti nell'offerta turistica del monte.

ELENA
BACCHETTA
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Valle di Muggio: una regione da scoprire

Nel mio lavoro ho presentato l'offerta turistica della Valle di Muggio, una regione che vuole sviluppare un turismo rurale basato sul patrimonio naturale e culturale della Valle. Il progetto esposto consiste nella creazione di un piccolo albergo, in una vecchia casa contadina, per turisti, sportivi, amanti della natura e per l'organizzazione di seminari e corsi.

Daniela
Bernasconi
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Valutazione dell'indotto turistico del Parco Nazionale del Locarnese

Nel mio lavoro di diploma ho sviluppato il tema della valutazione dell'indotto turistico nel nuovo Parco Nazionale del Locarnese. Mi sono occupata di sviluppare delle strategie e delle proposte per il rilancio della zona turistica del Locarnese e delle Valli mediante un turismo rispettoso della natura, die valori ambientali e sociali del comprensorio.

NATHALIE
Bottinelli
2002

N. rif.

Mauro Scolari

Realizzazione di un albergo per turisti con cani

In questo mio progetto, ho studiato la creazione di un albergo, nel Canton Ticino, che abbia la particolarità di accogliere esclusivamente turisti accompagnati dal proprio cane. Scopo di tale infrastruttura è quello di dare ai questi clienti la possibilità di visitare la nostra regione seguendo nello stesso tempo il corso di addestramento Cittadini a quattro zampe.

Consuelo
Boeri
2002

N. rif.

Dino Dotta

Unesco- Bellinzona: promozione e rilancio di un Medioevo dimenticato

Nel mio lavoro di diploma ho voluto affrontare una tematica attuale che si sta vivendo nella città di Bellinzona, vale a dire il riconoscimento Unesco dei tre castelli. Analizzando la storia, le evoluzioni e i cambiamenti di questo complesso monumentale ho cercato di creare un nuovo concetto di marketing in grado di far risaltare il valore internazionale acquisito un anno fa. In qualche modo ho studiato le proposte turistiche dell'ente turistico di Bellinzona e Ticino turismo, traendone spunti per il mio lavoro e complessivamente ho mirato ad una possibilità concreta ai loro progetti. In conclusione ho provato a creare una nuova visione dei castelli sia per i turisti che per gli abitanti del bellinzonese.

Silvana
Bruschi
2002

N. rif.

Renzo Notari

Nuovo servizio a bordo dei voli Crossair

Con questo lavoro ho l'intenzione di eliminare il servizio a bordo per i voli Crossair che non volano nelle fasce orarie dei pranzi o delle cene. Chiaramente il volo deve durare più di tre ore, altrimenti il servizio sarebbe inutile. Proporrà tre nuove alternative al fine di ridurre lo spreco di cibo e bevande e di rendere più accessibile a tutti il prezzo del biglietto aereo di questa compagnia.

Eleonora
Campise
2002

N. rif.

Roberto Borioli

I castelli abbandonati

Con questo lavoro è mia intenzione far rivivere turisticamente i Castelli di Cannero grazie ad un progetto che mira ad una ristrutturazione e ad uno sviluppo interno senza modificare l'esterno delle costruzioni, anche perché ritenuto patrimonio storico. Si tratta di un binomio fra arte e gastronomia di alto livello, offerta ancora inesistente sul Lago Maggiore, che renderebbe i Castelli di Cannero unici nel loro genere e nella loro offerta.

Sabrina
Dandrea
2002

N. rif.

Daniel Burckhardt

Il parco delle gole della Breggia, primo geo-parco della Svizzera

Il mio lavoro di diploma è incentrato sull'analisi del Parco delle Gole della Breggia, primo Geo-Parco della Svizzera. In particolare i temi da me trattati sono: la creazione di alcuni prodotti per il Parco delle Gole della Breggia, e l'analisi degli stessi e le strategie di marketing per quanto riguarda la comunicazione.

Antonie
Del Sorbo-Anastasio
2002

N. rif.

Gilberto Fioroni

Cactus Dream Trips: progetto per l'apertura di un'agenzia di viaggi e tour operator specializzato sulla riviera Maya in Messico

Michel
Delbue
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Spaccato sul turismo nel Gambarogno, analisi di progetti futuri

Sarebbe mia intenzione, dopo aver analizzato la situazione attuale della zona, cercare di valutare dei progetti di miglioramento, di sviluppo, attraverso i quali la regione del Gambarogno, potrebbe evolvere, pur restando la romantica area appollaiata sul lato sinistro del Lago Maggiore.

Eleonora
Fontana
2002

N. rif.

Silvia Correa

La penisola dello Yucatan, da un esperienza personale, un'analisi del turismo in questa regione

In questo lavoro ho analizzato, dal punto di vista turistico, un luogo da me conosciuto durante il periodo di stage richiesto dalla mia scuola. La mia intenzione è quella di cercare di proporre un turismo all'insegna dello sviluppo sostenibile, che sia positivo per il turista, ma soprattutto per la regione interessata.

Lydia
Giardini
2002

N. rif.

Alessandra Moretti

Analisi della comunicazione nella Kuoni Incoming Services Vienna: Comunicare Kuoni

Lavoro di diploma sui processi di comunicazione interni ed esterni legati ad un'impresa turistica: la Kuoni Incoming Services Vienna. Vengono analizzati i diversi aspetti della comunicazione (pubblicità, Pubbliche Relazioni, promozione,.)e delineate strategie per il miglioramento dei tre temi centrali: Sales, Workshops e Fiere.

Stefania
Gitti
2002

N. rif.

Dino Dotta

Quell'altro ramo del lago di Como

la zona che ho scelto è quella dell'Alto Lario: allo scopo di compiere un'accurata analisi della situazione attuale, di mettere in evidenza le opportunità di una regione turisticamente poco sfruttata e di analizzare i problemi che costituiscono un intralcio a un suo maggiore sviluppo. Ho cercato infine di proporre dei progetti di sviluppo turistico tenendo conto delle reali possibilità economiche della zona considerata.

Cinzia
HochstTrasser
2002

N. rif.

Alberto Martinelli

Il Lake Powell, storia del turismo americano

La mia intenzione è di presentare un'altra mentalità, un altro genere di turismo, quello americano, parlando della sua struttura, della sua metodologia e del suo marketing, attraverso l'esempio del Lake Powell Resort e di conseguenza proporre nuovi prodotti, nuove linee da offrire a quei turisti europei che avrebbero interesse a vivere una vacanza volta all'avventura ed allo sport. Un altro obiettivo è analizzare come si è potuto sviluppare il settore turistico in un luogo che non era stato creato per questo genere di mercato e dunque le conseguenze che questa trasformazione ha avuto e che ha ancora adesso sull'ambiente, sulla società e sull'economia.

ILARIA
JUON
2002

N. rif.

Alessandra Moretti

Calabria, un itinerario nei luoghi del Grand Tour

Con questo studio ho voluto proporre un itinerario che ripercorra le orme degli scrittori del Grand Tour che nei secoli scorsi visitarono la Calabria e ne scrissero. Il lavoro si suddivide in tre parti. Le prime due, descrittive, introducono il lettore alla geografia della Calabria, al Grand Tour e alla Fondazione Napoli Novantanove, che cura il progetto del Parco Letterario Old Calabria. La terza parte invece è il progetto vero e proprio, ossia la concretizzazione di un itinerario che parte da Cosenza e, attraverso la Sila, raggiunge Crotone e la regione di Capo Rizzuto. Questa parte comprende anche uno studio di marketing per la regione interessata ed una proposta per una strategia di marketing e di comunicazione che sia d'aiuto alla promozione della stessa.

Franziska
Kallfelz
2002

N. rif.

Daniel Burckhardt

Monte Laura e Roveredo, inserimento nel concetto turistico mesolcinese

Questo lavoro di diploma è un'analisi della particolare situazione del turismo nella Bassa Mesolcina. Ho proposto modesti interventi che potrebbero contribuire a far conoscere e ad accogliere un più vasto pubblico di visitatori sul magnifico monte Laura sopra Roveredo, luogo che può offrire al turista e all'escursionista moltissime possibilità di sano svago in una cornice naturale di rara bellezza.

Marianna
Kronenberg
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Progetto di marketing concernente la realizzazione del centro sportivo ricreativo Atlantide

Il mio lavoro di diploma concerne un progetto di marketing atto a lanciare il futuro centro Atlantide, che attualmente ha sede ad Agno. Grazie alla disponibilità dei Comuni di Savosa e Massagno, che concederanno il diritto di superficie di un terreno, si è pensato alla costruzione di un nuovo e moderno centro. Dopo una breve descrizione del turismo ticinese, ho considerato l'offerta turistica e l'evoluzione della domanda del comprensorio di Lugano. Infine ho condotto una strategia di marketing con lo scopo di promuovere il centro polisportivo e i suoi prodotti.

Laura
Lardi
2002

N. rif.

Daniel Burckhardt

Marchio di qualità per il turismo svizzero, strategie per aumentare il successo e la visibilità in Ticino

Con questo lavoro è mia intenzione proporre alcune strategie per aumentare il successo e la visibilità del programma Marchio di qualità per il turismo svizzero in Ticino.

Claudia
Leoni
2002

N. rif.

Dino Dotta

Sviluppo della classe business dei voli Crossair provenienti dalla Francia

Ho redatto questo mio lavoro di diploma con l'obiettivo di analizzare la compagnia aerea Crossair e cercare di trovare una soluzione per incrementare le vendite della Business Class dei voli Crossair provenienti dalla Francia. Ho quindi proposto il prodotto seminari, attraverso il quale può essere possibile raggiungere questo scopo.

Joëlle
Tornare-Margueron
2002

N. rif.

Alberto Martinelli

Il turismo svizzero nell'Europa del nord

L'Europa del Nord è sconosciuta. Solo alcuni stereotipi si sono diffusi nella mente della gente. Lo scopo del mio lavoro di diploma è di andare oltre gli stereotipi, come quello climatico, per mostrare al pubblico e ai professionisti svizzeri il potenziale dell'Europa del Nord. Il mio lavoro comprende una parte di analisi, che descrive l'offerta dell'Europa del Nord e il modo in cui viene venduta in Svizzera. Troverete anche delle proposte per approfittare al meglio dell'offerta già esistente.

Fabiana
Moroni
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

L'apertura invernale del Passo del Lucomagno...e i relativi impatti sulla Vale di Blenio

Con questo lavoro intendo analizzare il progetto inerente l'apertura invernale del Passo del Lucomagno al fine di capire quali saranno gli impatti dello stesso sulla Valle di Blenio in ambito economico, ecologico, sociale e, soprattutto, turistico. Dall'analisi risulterà se, per la suddetta Valle, questa apertura sarà positiva o meno.

Pierpaolo
Passeri
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Museo Nazionale del San Gottardo e museo Forte Ospizio: strategie di marketing per il rilancio

Questo lavoro analizza la situazione attuale di due musei situati sul Passo del San Gottardo: il Museo Nazionale del San Gottardo e il Forte Ospizio che rappresentano una testimonianza importantissima della storia del nostro Paese. Mi prefiggo di contribuire al loro rilancio, formulando una serie di proposte da realizzare nei campi del marketing e della comunicazione.

Isoletta
Piffaretti
2002

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

L'attività subacquea nella nostra regione: progetto per un nuovo centro d'immersioni

Davide
Rimoldi
2002

N. rif.

Gilberto Fioroni

Un ostello polivalente a lugano: un opportunità per il turismo regionale

Luca
Rusca
2002

N. rif.

Mauro Scolari

I trasporti pubblici nel luganese e l'Autopostale

Thomas
Sulmoni
2002

N. rif.

Alessandra Moretti

Museo all'aperto ticinese, tra cultura e tradizione

Filippo
Thomann
2002

N. rif.

Daniel Burckhardt

Marketing-Strategie zur Verbesserung der Auslastung des villaggio turistico Golfo del Sole in Follonica, Italia

Si tratta di un'analisi di marketing commissionata dalla Cassa svizzera di viaggio Reka, un'organizzazione turistica, al fine di aumentare i pernottamenti nel villaggio turistico a Follonica (Toscana) durante la stagione invernale (ottobre-marzo). Partendo dall'analisi della situazione attuale e dall'evoluzione della domanda, il concetto principale elaborato è il piano di marketing che prevede la creazione di prodotti, nati per soddisfare la domanda dei potenziali clienti, la loro coordinazione e organizzazione, ma soprattutto la loro distribuzione, vendita e promozione. Si tratta infine di realizzare un concetto di comunicazione che preveda un piano d'attuazione (a breve, medio e lungo termine) ed un piano di comunicazione, contenente tutti gli strumenti della promozione.

Cornelia
Zala
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Gran premio di Formula Uno di Svizzera: perché no?

Con il seguente lavoro si è voluto analizzare l'impatto turistico che un Gran Premio di Formula Uno potrebbe avere su di una regione svizzera. Per svolgere il seguente lavoro mi sono messa in contatto con il signor Pete Ettmueller della società Idee Cir.

Matteo
Zuntini
2002

N. rif.

Gilberto Fioroni

Gestione delle risorse umane nell'industria alberghiera. Esempio pratico: Crownw Plaza Bussels

Questo lavoro vuole presentare gli aspetti più importanti della gestione del personale nel settore alberghiero. A questo scopo ho ritenuto interessante riferirmi all'esperienza di stage effettuata presso il Dipartimento Risorse Umane dell'hotel Crowne Plaza di Bruxelles. Il lavoro è strutturato in tre capitoli. Il primo, attraverso una descrizione dell'albergo, della sua organizzazione, della sua struttura e della catena a cui appartiene, ha lo scopo di chiarire al lettore a quale ambiente si riferiscono i numerosi esempi pratici presentati. Il secondo, espone una breve evoluzione storica della Funzione Risorse Umane in generale e della sua importanza nel settore alberghiero. L'ultimo, consente invece di analizzare, nelle sue diverse componenti, ossia amministrazione, relazioni sociali e gestione delle risorse, il compito del Servizio del Personale.

Chiara
Krüsi
2002

N. rif.

Bruno Gantenbein

Progetto di marketing per il rilancio turistico di Carì ¬

Con questo lavoro è mia intenzione formulare delle proposte di sviluppo che aiutino ad aumentare l'attrattiva turistica di Carì senza però grossi investimenti che rovinerebbero l'unicità del paesaggio. Ciò permetterebbe di ampliare l'offerta a tutto l'arco dell'anno. Si tratta di sfruttare le infrastrutture esistenti per rilanciare l'attività turistica, che è molto importante per lo sviluppo della regione.

Timoteo
Montorfani
2002

N. rif.

Giorgio Baranzini

Proposta per la realizzazione di un itinerario didattico in Valle Bedretto

Il turismo e l'ecologia sono due miei grandi interessi ed è per questo che ho deciso di analizzarli entrambi nel mio lavoro di diploma. Oggi l'ecoturismo è un settore turistico non ancora propriamente sviluppato, grandi sforzi e investimenti dovranno ancora essere fatti in questa direzione. Spero che la mia proposta per la realizzazione di un itinerario didattico in Valle Bedretto possa contribuire, seppur in minima parte, alla conservazione del suo patrimonio naturale.

Laura
Petrogalli
2001

N. rif.

Rodolfo Incerti

Mondo Charter

Trasporti

Learco
Benaglia
2001

N. rif.

Giancarlo Piemontesi

Lo snowboard: un fenomeno sociale analisi-retrospettiva per un rilancio in Ticino

Sport

Manuela
Orfano
2001

N. rif.

Ex Grand Hotel Palace: il mio sogno, la nostra cultura

Progetto alberghiero

Luca
Märki
2001

N. rif.

Giorgio Sailer

Case da gioco: la fase di transizione e il contributo al turismo

Case da gioco

1 2 3 4 5 6 7 8

Scuola specializzata superiore alberghiera e del turismo

Viale Stefano Franscini 32
6501 Bellinzona – Svizzera
T. +41 91 814 65 11
decs-sssat@edu.ti.ch
Ristorante Castelgrande DECS Le Scuole Specializzate Superiori
Torna su